Euro 2020, Southgate: “Il sorteggio ci metterà alla prova sin da subito”

Euro 2020, Southgate: “Il sorteggio ci metterà alla prova sin da subito”

Southgate commenta il sorteggio: Croazia e Repubblica Ceca, ovvero due squadre con cui l’Inghilterra ha perso ai Mondiali e nel girone di qualificazione agli Europei. Non sarà una passeggiata.

di Redazione Il Posticipo

Southgate commenta il sorteggio: Croazia e Repubblica Ceca, ovvero due squadre con cui l’Inghilterra ha perso ai Mondiali e nel girone di qualificazione agli Europei. Non sarà una passeggiata, ma il commissario tecnico inglese non ha sete di vendetta.

MENTALITÀ  –  Il commissario tecnico dell’Inghilterra ha espresso la propria opinione su un girone che non è impossibile e allontana il concetto di rivincita sulla Croazia: “Non puoi mai recuperare la semifinale di Coppa del Mondo e anche se abbiamo vinto in Nations League non è la stessa cosa. Credevo che la Croazia aveva dato il massimo lo scorso anni, ma  si sono ripresi molto bene nel loro gruppo. Hanno tanta qualità:  nel loro centrocampo possono lasciare Kovacic in panchina e questo già dice tanto. Sarà un appuntamento davvero di alto livello. Prima del sorteggio ho fatto una foto con Davor Suker e ha detto che volevano essere a Londra”.

CECHI – Sarà accontentato. E non da solo. L’Inghilterra ritrova anche la Repubblica Ceca. E per sua fortuna gioca a Londra. A Praga, infatti, è arrivata una battuta d’arresto. Questione di prospettive, secondo Soutghate: “Giocare con chi ti ha battuto è importante perché dovremo iniziare l’Europeo con la mentalità giusta. Sarebbe facile e sbagliato pensare di essere favoriti solo perché giochiamo in casa. La Repubblica Ceca è enormemente migliorata da quando l’abbiamo affrontata a Wembley. Non sarà affatto la stessa partita e la stessa squadra e ce ne siamo già accorti”.

PROSPETTIVE – Anche il proseguo del torneo non sarà semplice. In ogni caso l’Inghilterra è attesa da un ottavo di finale di “ferro” considerando che la vincente del gruppo D affronterà la seconda qualificata del gruppo F.  Quindi una fra Portogallo, Francia e Germania. Non benissimo. Il CT inglese però ha le idee chiare: “Questa è un’estate da  vivere ed amare e voglio che i nostri tifosi la pensino così. Se osservo il gruppo F sono contento di non esserci, ma credo che sia il pensiero di tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy