Eterno Sossio Aruta, a quasi cinquant’anni il Re Leone riparte dal Mesagne

Eterno Sossio Aruta, a quasi cinquant’anni il Re Leone riparte dal Mesagne

Pescara, Ascoli, Benevento, Cosenza. Ma anche Campioni e Uomini e Donne. Cos’hanno in comune molti club di calcio e altrettante trasmissioni televisive? Semplice, Sossio Aruta. E alla soglia dei cinquant’anni, il Re Leone non vuole saperne di smettere di ruggire. E si rimette in gioco nell’Eccellenza pugliese.

di Redazione Il Posticipo

Pescara, Ascoli, Benevento, Cosenza. Ma anche Campioni e Uomini e Donne. Cos’hanno in comune molti club di calcio e altrettante trasmissioni televisive? Semplice, Sossio Aruta. E alla soglia dei cinquant’anni, il Re Leone non vuole saperne di smettere di ruggire. L’attaccante, divenuto una vera e propria personalità televisiva, ha deciso di mettersi di nuovo in gioco sul campo e ha firmato un accordo con il Mesagne. Ad annunciarlo è lo stesso club, che lo comunica sui suoi profili Facebook. E parte così l’ennesima avventura nel pallone di Aruta, che ha scelto l’Eccellenza pugliese per tornare a segnare come ha sempre fatto in carriera.

COMUNICATO – La TV lo ha reso ancora più celebre, ma lui in televisione ci è arrivato grazie al campo da calcio, quando era una delle stelle del Cervia di Ciccio Graziani. E l’annuncio del suo acquisto è un ottimo misto delle due vite di Aruta. “Il Mesagne Calcio (Atl. Veglie) comunica l’acquisto di Sossio Aruta, attaccante, classe 1970. Soprannominato Re Leone, ha giocato con diverse squadre, segnando più di 380 goal tra professionisti e dilettanti. Molti lo ricordano anche in alcune trasmissioni televisive come Campioni su Italia 1, Uomini e Donne su canale 5, Temptation Island su canale 5”. Così il club pugliese presenta l’attaccante, che in realtà di presentazioni non ha molto bisogno.

UOMO GOL – Il comunicato del Mesagne ci tiene a ricordarlo con un certo orgoglio, per lui quasi 400 reti in carriera, sparse dalla Serie B (l’esperienza a Pescara negli anni Novanta) ai campionati dilettantistici in giro per l’Italia. Senza dimenticare…un’esperienza all’estero, quella a San Marino, dove con il Tre Fiori ha vinto il campionato nazionale e si è permesso anche il lusso di esordire in Champions League nel 2010. Nelle ultime stagioni, Aruta ha sempre scelto di giocare con piccole realtà ed è alla maglia numero 26 in carriera. Una sorta di…Loco Abreu in salsa tricolore, con la piccola differenza che l’attaccante uruguaiano non è esattamente un personaggio televisivo. Cosa che invece si può decisamente sostenere del buon Sossio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy