Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Estate da separati in casa, Zidane avvisa Bale: “La sua situazione non è cambiata, la sua presenza qui…”

L'allenatore del Real Madrid ha risposto con chiarezza quando gli è stata posta la domanda sul futuro del giocatore gallese. Gareth Bale è partito insieme alla squadra per la tournée americana, ma non sembra rientrare comunque nei piani tecnici...

Redazione Il Posticipo

Zidane-Bale: il dado è tratto! Un paio di mesi dopo la fine del campionato spagnolo, il tecnico francese non ha cambiato idea sul conto del gallese, che ha chiuso malamente l'ultima stagione tra poche presenze e parecchie polemiche. Il Real è arrivato a Houston per continuare la sua tournée estiva in preparazione all'annata 2019-20, quella in cui l'ex giocatore del Tottenham con tutta probabilità continuerà a vedere i suoi compagni dalla panchina.

"VEDREMO" - Bale è ai margini del progetto tecnico dei Blancos, come ribadito da Zidane che ha commentato il caso per la prima volta in questa estate all'arrivo negli Stati Uniti: "La situazione di Bale non è cambiata. La sua presenza qui non è un problema, un calciatore non lo è mai. Ha un contratto col Real, vedremo che cosa accadrà". Una dichiarazione, quella riportata da AS, che sembra lasciare la porta aperta: in fondo l'ultima parola spetterà al presidente Florentino Perez...

CONTRATTO - Bale non è sembrato preoccupato in Canada, dove il Real sta proseguendo la sua tournée estiva. Questa settimana il gallese ha compiuto trent'anni e "minaccia" di voler portare il suo contratto fino in fondo, alla scadenza del 2022, come ribadito dal suo agente Jonathan Barnett. Secondo As però potrebbe trattarsi di una strategia finalizzata a ottenere un'uscita a costo zero dai Blancos per ottenere che un altro club si metta il suo faraonico stipendio sulle spalle. Sabato il Real sfida il Bayern e Bale potrebbe accomodarsi in panchina... lo stesso posto in cui è finita la sua ultima stagione!