Errore di identità: in Portogallo scambiano Koke per un criminale e il capitano dell’Atletico… finisce al telegiornale!

Errore di identità: in Portogallo scambiano Koke per un criminale e il capitano dell’Atletico… finisce al telegiornale!

Il calcio è pieno di soprannomi. Il problema è che spesso sono ripetibili. Di Koke, per esempio, ce ne sono almeno due. Jorge Resurrección Merodio gioca con l’Atletico Madrid e non è lo stesso Koke (ex Malaga) che è stato arrestato per spaccio di stupefacenti. Ma questo in Portogallo…non lo hanno capito!

di Redazione Il Posticipo

Il calcio è pieno di soprannomi. Il problema che è spesso… sono ripetibili. Non tanto i grandi classici come “El Principe” o “Bomber”, quanto quelli che alla fine diventano dei veri e propri nomi d’arte. Di Pelè ce n’è stato uno, nonostante i molti tentativi di imitazione, anagrafica e non. Di Ronaldo, beh, almeno tre, se si contano il Fenomeno (nome d’arte), Ronaldinho (nome di battesimo) e Cristiano Ronaldo (cognome). E di Koke? Ce ne sono almeno due. Jorge Resurrección Merodio, detto appunto Koke, classe 1992, gioca con l’Atletico Madrid ed è ormai una bandiera dei Colchoneros, considerando che è anche il capitano della squadra di Simeone.

KOKE 1 – E l’altro? Sergio Contreras Pardo, detto anche lui Koke, se la sta vedendo peggio in questo periodo. L’ex calciatore, classe 1983 con un passato al Malaga, al Marsiglia, allo Sporting Lisbona e all’Aris Salonicco, è accusato di essere a capo di una banda internazionale dedita al traffico di droga. La Guardia Civil lo ha arrestato in una operazione condotta tra Malaga, Siviglia e Granada, che ha portato in carcere una ventina di persone per possesso e spaccio di stupefacenti. Una notizia che ha fatto il giro del mondo, ma che in Portogallo è arrivata con…un errore di fondo. Come racconta Mundo Deportivo, il canale lusitano CMTV ha infatti lanciato un servizio mostrando le immagini del Koke sbagliato.

E KOKE 2 – E così, invece del Koke arrestato, sullo schermo di chissà quanti ignari telespettatori portoghesi è apparso il centrocampista di Simeone, con tanto di immagini di archivio che lo vedono intervistato in Europa League, o in allenamento accanto a Diego Costa. Certo, il sottopancia aiuta a capire che si tratta di un errore, visto che il calciatore viene descritto come un ex dello Sporting di Lisbona. Una definizione non certo applicabile al Koke capitano dell’Atletico, che non ha mai giocato in nessun’altra squadra. Ma le sue immagini con sotto in bella evidenza la scritta “beccato con mille chili di hashish” hanno certamente fatto fare due risate ai Colchoneros. Del resto, al Wanda già lo sapevano che il loro Koke è un calciatore…stupefacente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy