Eriksen nel mirino dell’Arsenal, Campbell…benedice il suo arrivo: “Non mi interessa che abbia giocato con gli Spurs, vedrei bene uno scambio con Xhaka”

Il danese fa benissimo con la sua nazionale, ma in nerazzurro gioca poco e non risparmia frecciate a Conte. Impossibile escludere una cessione, soprattutto considerando che il calciatore di mercato ne ha. E a Londra qualcuno che potrebbe ridargli la centralità che desidera c’è. Ma sarebbe tradimento…

di Redazione Il Posticipo

Brillante in nazionale, chiuso all’Inter. Queste settimane per Christian Eriksen sono complicate. Il danese fa benissimo con la sua selezione, ma in nerazzurro gioca poco e non risparmia frecciate a Conte, uno che solitamente certi comportamenti non è che li apprezzi granchè… Dunque il suo futuro alla Pinetina è in dubbio, perchè se l’ex Tottenham pensava di arrivare in Italia e avere un ruolo da protagonista, finora ha sbagliato clamorosamente i calcoli. Impossibile escludere una cessione, considerando che comunque Eriksen mercato ne ha, soprattutto in Premier League, dove ha lasciato ricordi importanti. E a Londra qualcuno che potrebbe ridargli la centralità che desidera c’è…

EX SPURS – Peccato che sia l’Arsenal, il club che fino a neanche un anno fa era il rivale per antonomasia. In Inghilterra parlano di un possibile approdo del danese all’Emirates, nonostante abbia giocato con il Tottenham. E a benedire l’operazione arriva Kevin Campbell, ex attaccante dei Gunners, che a Football Insider spiega che l’aggiunta di uno come Eriksen può trasformare la squadra di Arteta e dare una marcia in più anche al resto della rosa. “All’Inter le cose per lui non vanno al momento attuale e sono sicuro che sarebbe un ottimo acquisto per l’Arsenal. E non mi interessa se ha giocato con gli Spurs, è un calciatore eccezionale che può dare di più ai Gunners”.

SCAMBIO – Pazienza dunque se per anni Eriksen è stato uno dei simboli degli odiati cugini. E per vederlo all’Emirates, Campbell ha anche una mezza idea. In un mercato come quello attuale, in cui di soldi ne girano pochi, c’è la possibilità di fare felici tutti attraverso gli scambi. “Non mi dispiacerebbe uno scambio con Xhaka, l’obiettivo è quello di rafforzare la squadra per sfidare le big. E di calciatori di qualità non ce ne sono mai abbastanza in una rosa”. Di certo, uno come lo svizzero sembra più adatto al centrocampo di Conte rispetto al danese. Che quindi, dopo aver lasciato il Tottenham tirando la corda pur di andarsene, potrebbe dare un altro dispiacere ai tifosi che per tanto tempo lo hanno idolatrato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy