Eriksen, che numeri: il danese è una fabbrica di assist…

Eriksen, che numeri: il danese è una fabbrica di assist…

Il centrocampista potrebbe lasciare il Tottenham a gennaio: l’Inter ci sta facendo un pensierino, anche se acquistarlo in questo momento significherebbe dover sborsare 20 milioni di euro. Il gioco di Antonio Conte però ne beneficerebbe decisamente

di Redazione Il Posticipo

Eriksen è un affare. A qualsiasi prezzo. A 20 milioni, ancora di più. Piedi educati, ottima visione di gioco, tante motivazioni. Prenderlo significa portarsi a casa un giocatore nel pieno della sua maturità calcistica nonché affamato di titoli. Il ragazzo è infatti ancora alla ricerca del primo grande successo della sua carriera

IN SCADENZA – Il contratto che lega Eriksen al Tottenham scadrà il 30 giugno 2020, il danese ha scelto di non rinnovarlo e si guarda intorno per scegliere la sua prossima meta. Gli Spurs vorrebbero vendere il giocatore a gennaio per monetizzare: in cambio chiedono 20 milioni di euro. L’Inter osserva interessata e tiene d’occhio anche le mosse di Real Madrid e Psg che sognano di prendere il giocatore.  Resta da capire chi farà la prima mossa. Conte, ovviamente, spera che il matrimonio si consumi per avere presto a disposizione una nuova fonte di gioco.

ALTERNATIVA –  L’Inter è pronta a tuffarsi di nuovo in campionato dopo la sosta per le feste e cerca alternative a centrocampo, un settore chiave nel calcio di Conte. Finora gli uomini più decisivi in Serie A sono stati Antonio Candreva e Marcelo Brozovic (4 assist a testa) e i nuovi acquisti Stefano Sensi e Nicolò Barella (2 passaggi vincenti per ciascuno) che però sono stati lontani dal terreno di gioco per infortunio.

FABBRICA – Eriksen sarebbe il giocatore di talento ed esperienza perfetto per irrobustire il cuore pulsante dell’Inter. Secondo quanto riportato da Opta, il danese è il calciatore che in Premier League ha fornito più assist in assoluto per i suoi compagni di squadra (62) dal 2013/14 ad oggi, da quando cioè è diventato un giocatore del Tottenham. Conte si frega le mani e spera che ad Appiano Gentile sbarchi presto la fabbrica di assist danese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy