Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Empoli, un acquisto storico: Liberato Cacace primo neozelandese in serie A

KASHIMA, JAPAN - JULY 25: Chris Wood #9 of Team New Zealand celebrates with teammate Liberato Cacace #3 after scoring their side's second goal during the Men's First Round Group B match between New Zealand and Honduras on day two of the Tokyo 2020 Olympic Games at Ibaraki Kashima Stadium on July 25, 2021 in Kashima, Ibaraki, Japan. (Photo by Atsushi Tomura/Getty Images)

L'Empoli ha chiuso il proprio mercato centrando un colpo destinato in ogni caso a scrivere una piccola pagina di storia del calcio italiano.

Redazione Il Posticipo

Dalla Nuova Zelanda con furore, passando attraverso il Belgio. L'Empoli ha chiuso il proprio mercato centrando un colpo destinato in ogni caso a scrivere una piccola pagina di storia del calcio italiano. L'arrivo di Liberato Cacace rappresenta un inedito. Si tratta del primo giocatore proveniente dalla Nuova Zelanda, come specificato da empolichannel, a militare in serie A.

PHOENIX - Esterno di fascia, Cacace, classe 2000, un cognome che tradisce chiare origini italiane, era finito qualche tempo fa nel mirino di Juventus e Napoli (da dove proviene la sua famiglia emigrata in Nuova Zelanda) ed è cresciuto nella A League del campionato neozelandese nelle fila del Wellington Phoenix, la più famosa squadra locale ed ha quattro presenze in nazionale. Il ragazzo è arrivato in Toscana con la formula del prestito con obbligo di riscatto fissata all'incirca suo tre milioni di euro, a patto che la squadra di Andreazzoli centri la salvezza. Classico acquisto di prospettiva che però ha convinto appieno il direttore sportivo Accardi. Un nome che era comunque sul taccuino di diversi addetti ai lavori, complice anche l'Olimpiade che lo ha consacrato a livello internazionale come uno dei talenti più interessanti. Il suo gol nella sfida contro l'Honduras, un gran tiro al volo dalla media distanza infilatosi sotto l'incrocio dei pali, ha fatto il giro del mondo percorrendo a velocità siderale l'autostrada del web.

SCOMMESSA - Ennesima scommessa, che il direttore Accardi è convinto di poter vincere. "Un terzino non era certo nei piani iniziali della società ma dopo l'infortunio di Marchizza ci ha costretti a tornare sul mercato. Una società come l'Empoli  deve avere una grande elasticità sul mercato per fronteggiare situazioni non preventivate. Cacace, fra l'altro, era un profilo seguito da tempo e ne abbiamo apprezzato la crescita negli ultimi mesi, quindi si è deciso di incorporarlo complice anche la necessità di avere in rosa un interprete del ruolo. Siamo assolutamente convinti della bontà della scelta, si tratta di un calciatore che rispetta in pieno i canoni da Empoli". Il club fra l'altro non è nuovo a pescare, sebbene con alterne fortune in Oceania. Tutti ricordano le gesta di Mark Bresciano e Vince Grella.