Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Empoli, Corsi si gode i frutti del vivaio: “A livello giovanile rappresentiamo un’eccellenza da 20 anni”

EMPOLI, ITALY - DECEMBER 11: Fabrizio Corsi president of Empoli FC looks on during the Empoli FC training session on December 11, 2019 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Nove punti in sei partite. Bel gioco e tanti giovani in vetrina. L'Empoli costruito da Corsi e Andreazzoli si sta distinguendo per un calcio propositivo e redditizio, mettendo in mostra anche alcune individualità

Redazione Il Posticipo

Nove punti in sei partite. Bel gioco e tanti giovani in vetrina. L'Empoli costruito da Corsi e Andreazzoli si sta distinguendo per un calcio propositivo e redditizio, mettendo in mostra anche alcune individualità destinate a far parlare di sé. Viti, in difesa, continua a crescere. Ricci è stato padrone del centrocampo e anche decisivo. Un bel vedere per il presidente che ne ha parlato a TMW.

ECCELLENZA - Stupisce chi si stupisce. L'Empoli è da anni un vivaio che sforna giovano do assoluto talento. Una gestone virtuosa. “La cura e la valorizzazione del vivaio fa parte del nostro modo di gestire la società ed è di primaria importanza. Il nostro obiettivo è proporre ragazzi che possano dare un contributo e magari costruirsi una carriera importante. In questo senso abbiamo una tradizione decennale che negli ultimi anni ha raggiunto l'apice".

ANDREZZOLI - Servono anche tecnici che sappiano lavorare con i ragazzi. "Occorre avere il coraggio e il tempismo di mandare nella mischia i ragazzi che meritano di giocare. Chiaramente le scelte e il momento sono legate alle interpretazioni dell'allenatore. Non tutti si sono adattati a questo modello di gestione. Basti pensare a Viti. Nasce centrocampista ma ha arretrato il suo raggio d'azione. Aver giocato in un ruolo diverso gli è servito per affinare la tecnica. In ogni caso non è il caso di parlare troppo dei singoli, il rischio è di destabilizzarli. Ritengo necessario tutelarli e aiutarli a mantenere equilibrio e concentrazione che gli permettano di proseguire nel loro percorso di crescita. Per fortuna Empoli è una piazza, che garantisce  un ambiente tranquillo e con poche pressioni”.

AJAX - Una gestione molto europea. Corsi del resto si è sempre ispirato al modello dell'Ajax: "In serie B il 15% dei ricavi era investito nel settore giovanile. In A è diverso, ma si parla comunque di cifre molto superiori rispetto a quelle di altri club. Del resto se esiste un'urgenza nel riequilibrare i cost, puntare sui giovani garantisce la massima sostenibilità. Mi rivedo nel loro modo di fare. Quando individuano un profilo di valore, pensano già a vendere i trentenni per lasciagli spazio e modo di giocare. C'è però anche qualcosa che ci contraddistingue: il nostro ambiente comunque aiuta i ragazzi anche in caso di prestazioni non all’altezza”.