Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Empoli, Corsi frena gli entusiasmi: “Se si parla dei nostri giovani, gli si fa del male”

EMPOLI, ITALY - DECEMBER 11: Fabrizio Corsi president of Empoli FC looks on during the Empoli FC training session on December 11, 2019 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

I toscani sono tornati in carreggiata, ma il presidente invita alla calma.

Redazione Il Posticipo

L'Empoli è tornato a vincere e sorridere, mettendo in mostra i suoi gioielli. Una vittoria convincente a Cagliari e una classifica in linea con le aspettative di una salvezza da raggiungere con il gioco. Il presidente Corsi ha parlato a radio Marte del momento dei toscani.

TALENTI - L'Empoli gioca e diverte. E come spesso accade, mette in vetrina calciatori di grande prospettiva. Uno su tutti Bajrami, promesso sposo del Napoli. Il presidente frena: "Il ragazzo è sicuramente talentuoso, ma si deve completare. Non a caso è entrato a partita in corso. Credo che parlare di nostri ragazzi, paradossalmente, gli si faccia del male. A volte ci casco anche io. La squadra è molto giovane, ma anche un ottimo insegnante di calcio che spero li possa migliorare sull'aspetto individuale. Confidiamo molto nel lavoro di Andreazzoli".

 EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 11: Aurelio Andreazzoli manager of Empoli FC gestures during the Serie A match between Empoli FC and Venezia FC at Stadio Carlo Castellani on September 11, 2021 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

CRESCITA - Una squadra molto giovane, allenata da un tecnico esperto. "Una scelta precisa. Anche perché molti tecnici giovani hanno poi dei metodi molto vecchi sul campo. E poi ci sono quelli che chiamo i giovani vecchi, come Sarri. A noi a volte è capitato di sbagliare allenatore, puntando su profili che non valorizzano i ragazzi. Noi puntiamo praticamente quasi tutto sul vivaio. Abbiamo vinto lo Scudetto primavera, giocando alla pari con società strutturate come Atalanta, Juventus e Inter. Questo significa che qui ad Empoli si lavora. Nel nostro settore giovanile ci sono dei predestinati, ma nomi non ne faccio".

PROSPETTIVE - Sei punti in cinque giornate. Media salvezza perfetta. Meglio magari iniziare a vincere anche in casa. L'importante è comunque ripartire. "La vittoria di Cagliari aiuta parecchio, anche considerando che arrivavamo da due sconfitte consecutive. Abbiamo un allenatore appassionato, come lo erano Spalletti e Sarri. Vi sono anche tecnici altrettanto bravi ma che basano i loro successi sulla gestione e la comunicazione. Ad Empoli però si affrontano spesso situazioni particolarmente complicare e gestire non basta. Ci vuole maggiore energia".