Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Empoli, 11 reti al Castelfiorentino. Zanetti: “Feedback importante, ho visto la mentalità giusta”

Empoli, 11 reti al Castelfiorentino. Zanetti: “Feedback importante, ho visto la mentalità giusta” - immagine 1
Buon test per l'Empoli che gioca e vince contro il Castelfiorentino. Amichevole che al di là del valore tecnico dell'avversario ha permesso al tecnico di trarre le prime indicazioni.

Redazione Il Posticipo

Buon test per l'Empoli che gioca e vince contro il Castelfiorentino.  11 reti a zero per gli azzurri. Una amichevole che al di là del valore tecnico dell'avversario, poco più di uno sparring partner, ha permesso a Zanetti di trarre le prime indicazioni. Il tecnico ha ruotato tutta la rosa a disposizione ma il "vero" Empoli si è visto nel secondo tempo. Ed è stata effettivamente diverso, considerando il "misero" 0-3 dei primi 45'.

TEST

Partita ovviamente a senso unico. Empoli immediatamente in vantaggio con un gol di La Mantia dopo appena 5' di gioco, Sono seguiti i gol di Crociata al 14' e quello di Ebuehi che ha chiuso il primo tempo sul 3-0. Nella ripresa l'Empoli ha innestato i titolari e le marce alte e la partita ha avuto poca storia. Stulac, in grandissimo spolvero, sale sugli scudi con Parisi, con una doppietta a testa. Al 77' arriva il momento più atteso dai tifosi che hanno potuto applaudire Mattia Destro, autore della prima rete con la maglia dell'Empoli. Il centravanti chiude nel migliore dei modi l'uno due sullo stretto con una precisa conclusione di sinistro. Gloria anche per Baldanzi e Satriano.

Empoli, 11 reti al Castelfiorentino. Zanetti: “Feedback importante, ho visto la mentalità giusta”- immagine 2

ENTUSIASMO

Una sfida che oltre alle soddisfazioni individuale ha lasciato in eredità anche alcune indicazioni sulle scelte tattich. Zanetti ha ruotato gli uomini ma non ha mai rinunciato al modulo. Le sue impressioni sono stare riprese da pianetaempoli.it. "Un feedback importante, stiamo alzando i ritmi e anche bene. Ho visto la mentalità giusta e un gioco palla a terra che mi è piaciuto molto così come la continua ricerca della profondità. Chiaramente ce l'hanno concessa ma ho visto comunque diverse individualità che mi hanno ben impressionato. Voglio una squadra che cerchi il possesso e poi scardini la difesa avversaria in verticale. Chiaramente le prossime partite avranno una valenza diversa ma avevo bisogno che i ragazzi fossero liberi nella ricerca della giocata. Adesso pensiamo solo a chiudere al meglio la preparazione, occorre una gestione intelligente, questo campionato e lungo e va gestito".