Emery, non ci sono… Saints. I tifosi sbottano: “terrorista”, “da galera” e qualcuno invoca Pochettino

L’Arsenal recupera in extremis contro il Southampton, ma per i tifosi il pari raggiunto in extremis non basta. Non ci sono… Saints che proteggano il tecnico dagli improperi dei tifosi.

di Redazione Il Posticipo

Il North London è nella bufera. Questa volta, però, dopo la settimana poco tranquilla del Tottenham, la burrasca si è spostata in zona Arsenal. Pioggia battente, di insulti, anche piuttosto pesanti, per Emery. L’Arsenal riesce ad agguantare il pari nel finale, ma il 2-2 maturato in casa contro il Southampton è comunque destinato a lasciare strascichi pesantissimi in un ambiente che ha ormai superato, termometro social alla mano, la soglia di sopportazione nei confronti del tecnico spagnolo. Del resto, subire due reti in casa da chi aveva preso nove gol dal Leicester a domicilio è abbastanza difficile da sopportare. Per alcuni, impossibile. Al termine della sfida non ci sono… Saints.

POCHETTINO – Il primo pensiero, quando il Southampton segna la rete del vantaggio, corre immediatamente a Pochettino. E poco importa se fino a pochi giorni fa se il tecnico, sino a pochissimo tempo fa, era ancora sulla panchina dei rivali del Tottenham.

TERRORISTA – È spesso capitato di sentire o leggere insulti, di vedere messa in discussione la competenza e le doti di un allenatore ma mai era capitato che un allenatore venisse chiamato… terrorista. “Unai Emery è un patetico codardo e potrebbe addirittura essere un terrorista” qualcuno, poi, raccoglie il nuovo uso del termine applicato al calcio e ne amplia il raggio d’azione: “Chiunque faccia gol per far tenere la panchina a Emery è un terrorista in concorso“.

GALERA – Il terrorismo, anche in questo caso-calcistico, pare essere un reato e i più intransigenti, addirittura, chiedono la… galera per una prestazione del genere.

Un giudizio così tranciante da far scappare un sorriso persino agli arrabbiatissimi “colleghi” tifosi. Al netto della pesantezza delle parole, di certo non è un crimine perdere una partita, ma sembra alquanto complicato che il tecnico possa prendersi ulteriori… libertà.

VIGILE – Sì, ma in galera qualcuno dovrà pur portarcelo. Così, per non dare la soddisfazione a qualcun altro è lo stesso Emery a diventare autorità ed arrestarsi da solo: “Emery passa tutto il tempo a gesticolare furiosamente come un sovreccitato vigile urbano. E nessuno dei suoi giocatori lo nota“.

RIDIAMOCI SU – Mentre una parte del popolo del North London si infuria, c’è qualcuno che prova a prenderla a ridere e cerca di rappresentare la situazione attuale del tifoso medio dell’Arsenal nei confronti di Unai Emery. Un Tweet che dice tutto… senza dire nulla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy