Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Emery, il Signore dell’Europa League: “Ferguson mi ha chiesto ‘ma non ti piacerebbe vincere la Champions?'”

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 28: Unai Emery, Manager of Arsenal looks on ahead of the UEFA Europa League group F match between Arsenal FC and Eintracht Frankfurt at Emirates Stadium on November 28, 2019 in London, United Kingdom. (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Unai Emery, in Europa League è una garanzia. In conferenza stampa, il basco chiarisce le ambizioni del club e ricorda uno scambio di opinioni avuto con Sir Alex Ferguson.

Redazione Il Posticipo

Tra poco più di 24 ore, andrà in onda l'ultimo atto dell'Europa League 20/21. In finale c'è il Manchester United che ha sollevato l'ultima e unica volta il trofeo con José Mourinho in panchina nel 2017 e dall'altra parte il Villarreal. Nella competizione, per la squadra spagnola è la prima finale dopo le semifinali di 2004, 2011 e 2016. Per l'allenatore del sottomarino giallo, però, arrivare in finale non è una novità: Unai Emery, in Europa League è una garanzia. In conferenza stampa, il basco chiarisce le ambizioni del club. E le proprie.

RECORD E LIMITI - Se vincesse la finale contro Solskjaer, Emery supererebbe il record detenuto attualmente a pari merito con Giovanni Trapattoni di 3 Europa League/Coppa UEFA sollevate. Emery ha disputato con l'Arsenal anche la finale di Baku del 2019 contro il Chelsea di Sarri dove però, l'italiano ha avuto la meglio nel derby di Londra. Nonostante il suo curriculum nella competizione, il Villarreal non lo ha chiamato per questo. Come riporta Marca, il tecnico spiega in conferenza stampa: "In un primo momento, gli obiettivi non sono stati discussi. Nessuno mi ha detto 'vogliamo che tu venga per questo'. Il Villarreal deve essere sistematicamente in Europa League, anche in Champions League". Le ambizioni del club sono chiare, quelle dell'allenatore anche. Il resto ce lo metterà il campo.

90 MINUTI - Ovvio però che arrivare all'ultimo atto sia un qualcosa di importante. "Sono orgoglioso per questa finale, per aver infranto la barriera della semifinale, per essere riuscito ad emozionare il Villarreal, a risvegliare quel Villarreal che in quelle semifinali era rimasto frustrato. Ora, il mio obiettivo e quello del club deve essere anche 'siamo arrivati qui: non per fermarci ma per continuare a migliorare. Lo United ha iniziato la competizione come il principale favorito con gli altri inglesi Tottenham, Arsenal, Leicester, le italiane Milan e Roma e le spagnole. Dobbiamo dare il meglio e anche mettere il Manchester United nella condizione di non giocare al meglio". E a proposito di United, Emery rivela una conversazione avuta con Sir Alex Ferguson. "Una volta c'era una riunione degli allenatori a Nyon e io ho parlato in difesa dell'Europa League. E Ferguson mi ha chiesto 'ma non ti piacerebbe vincere la Champions?'. E io gli ho detto che ovviamente mi sarebbe piaciuto, ma che l'Europa League è una competizione dove le squadre, i tifosi e i calciatori ottengono un riconoscimento importante". Soprattutto se la vincono spesso...