calcio

El Señor Sarri: dopo il Napoli, anche il Chelsea…parla spagnolo

Per vincere la partita contro l'Arsenal, al Chelsea è servita...la Spagna. Segnano Pedro, Morata e Marcos Alonso, tre calciatori con lo stesso passaporto ma in situazioni totalmente diverse. Una colonia iberica che rimanda tanto a un altro gruppo...

Redazione Il Posticipo

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)
(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Sarri come Guardiola? La classifica suggerisce di sì. Anzi, in attesa che il City affronti l'Huddersfield, battuto all'esordio dal Chelsea, i Blues mettono il naso avanti e si pongono come seri candidati al titolo della Premier League. Per portare a casa la seconda vittoria ci sono volute tre reti contro un Arsenal che mostra ancora qualche problema soprattutto in difesa, ma che ha fatto penare e non poco un Chelsea che pure all'inizio sembrava poter andare sul velluto. E, a proposito di Pep, per vincere la partita ci è voluta...la Spagna. Segnano Pedro, Morata e Marcos Alonso, tre calciatori con lo stesso passaporto ma in situazioni totalmente diverse. Una colonia iberica che rimanda tanto a un altro gruppo di spagnoli particolarmente caro a Sarri...

Potresti esserti perso