Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Egitto-Liverpool, è scontro frontale: Salah preconvocato per le Olimpiadi di Tokyo, ma i Reds…non ne sapevano nulla

(Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Pazienza se nel corso degli anni con la federazione c'è stato qualche problema, quando si tratta di vestire la maglia dell'Egitto il numero 11 del Liverpool non vuole sottrarsi all'onore. Ecco perchè nessuno si stupisce che il suo nome guidi...

Redazione Il Posticipo

Che Momo Salah sia uno dei calciatori più celebri al mondo ci sono pochi dubbi. Da quando ha portato il Liverpool prima alla conquista della Champions League e poi della Premier, l'ex attaccante della Roma è diventato l'idolo di milioni di ragazzini in giro per il pianeta. Ma nessuno ovviamente lo amerà mai quanto fanno nel suo paese. In Egitto, Salah è quasi...una divinità. E pazienza se nel corso degli anni con la federazione c'è stato qualche problema, quando si tratta di vestire la maglia della nazionale il numero 11 dei Reds non vuole sottrarsi all'onore. Ecco perchè non stupisce poi troppo che il suo nome guidi l'elenco dei preconvocati per il torneo olimpico che si terrà a Tokyo.

CONVOCATO - Il tecnico dell'under 23, Shawky Gharib, non ha avuto dubbi a riguardo. Difficile, d'altronde, non prendere in considerazione quello che attualmente si trova, senza dubbio, almeno nei migliori dieci calciatori al mondo. Un fuori quota di questo livello, sposta, inevitabilmente, tutti gli equilibri e potrebbe permettere alla nazionale nordafricana di sperare in una medaglia. E quindi, è stata preconvocazione, come ha spiegato lo stesso CT, le cui parole sono riportate da Ahram. "La squadra preliminare dell'Under 23  sarà guidata da Mohamed Salah e Mohamed El-Shennawi, più un altro portiere. Salah è al momento uno dei calciatori più importanti che ci siano ed è normale che l'Egitto lo convochi per le Olimpiadi". Tutto nella norma, eppure c'è un "ma" da non sottovalutare per nulla. "Cominceremo a parlarne con il Liverpool dopo la pausa per le nazionali di marzo". Quindi, i Reds non ne sanno ancora nulla.

TRATTENERE - E di certo la possibilità di perdere Salah per l'inizio della prossima stagione, preparazione compresa, non può far piacere ai Reds. Il torneo a cinque cerchi si giocherà tra il 23 luglio e l'8 agosto, periodo che di solito coincide con l'inizio della Premier League. E l'inclusione dell'attaccante nella lista senza che la cosa fosse perlomeno accennata al club non è stata gradita dalle parti di Anfield, come spiega il DailyMail. A dare una mano al Liverpool però arriva la FIFA. Il governo del calcio mondiale ha spiegato lo scorso anno che i club non hanno l’obbligo di rilasciare i loro calciatori anche se verranno convocati per le Olimpiadi. La manifestazione a cinque cerchi non rientra infatti nell’elenco dei tornei sanzionati dalla federazione internazionale. Il problema però è come potrebbero prenderla i calciatori. Chi glielo spiega a Salah che potrebbe non partire? E chissà che questa apparente soluzione non crei ulteriori tensioni...

Potresti esserti perso