Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

E adesso Canelo…ce l’ha con Aguero: “Ipocrita, scrive certe cose e poi si c**a sotto in privato…”

E adesso Canelo…ce l’ha con Aguero: “Ipocrita, scrive certe cose e poi si c**a sotto in privato…” - immagine 1
Continua senza soluzione di continuità la polemica tra il pugile messicano Saul "Canelo" Alvarez e la nazionale argentina, del presente e del passato. E dopo aver attaccato Messi, arrivano anche parole non proprio gentili per il Kun...

Redazione Il Posticipo

Continua senza soluzione di continuità la polemica tra il pugile messicano Saul "Canelo" Alvarez e la nazionale argentina, del presente e del passato. Tutto è cominciato quando Canelo ha visto il video dei festeggiamenti dell'Albiceleste dopo la vittoria contro il Messico, notando che la maglia della sua nazionale era a terra e che Messi la colpiva col piede mentre si toglieva gli scarpini. Il pugile ha preso la parola su Twitter, minacciando la Pulce: "Deve pregare Dio che non mi incontri". Ma in molti hanno provato a spiegargli che di certo Messi non aveva intenzione di mancare di rispetto al Messico. Avrà funzionato? Decisamente no, come può dimostrare quello che è accaduto dopo che Sergio Aguero ha provato a mettere in chiaro le cose su Twitter...

La risposta di Aguero e il contrattacco di Canelo

—  

"Signor Canelo, non devi cercare scuse o problemi, sicuramente non capisci di calcio e non sai quello che succede in uno spogliatoio. Quando finiscono le partite le maglie sono sempre a terre per il sudore e poi, se vedi bene, Messi fa il movimento per togliersi gli scarpini e la colpisce senza volerlo". Una risposta che ha decisamente fatto (ulteriormente) infuriare il pugile, che ha voluto dirne quattro anche al Kun. "Anche tu, ba****do? Prima mi scrivevi 'ay ay Canelo' e adesso queste str***ate. Non essere ipocrita!". Il messicano spiega che, nonostante il post pubblico, Aguero ha detto cose molto diverse nei messaggi privati con lui...

Tra post pubblici e messaggi privati...

—  

"Io sleale? Sleale è quello che hai fatto tu ora, che prima scrivi queste cose e un minuto dopo nei miei messaggi privati su Instagram ti stai ca***do sotto. Bisogna essere chiari e non fare sceneggiate. E soprattutto bisogna avere le p***e!". Canel comunque è un fiume in piena e pare quasi...essersi dimenticato della questione Messi. E ormai l'obiettivo è il Kun, come dimostrano alcune dichiarazioni rilasciate a Televisión: "Sempre così, pubblica una cosa poi nei messaggi diretti dice altro. La realtà è che io sono quello che sono e che non mi importa nulla di quello che dicono gli altri. Io sono una persona reale, non mi piacciono le str***ate, che agli altri piaccia oppure no". E nonostante la partita sia finita da parecchio, la polemica non si ferma...