Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dzyuba cuore d’oro: adotta il cane che aveva in braccio per una iniziativa solidale

(Photo by Epsilon/Getty Images)

Il calciatore era entrato in campo visibilmente emozionato,  tenendo fra le braccia un simil boxer da cui non è riuscito più a separarsi.

Redazione Il Posticipo

Dzyuba cuore d'oro. Nell'ultima giornata di campionato i calciatori dello Zenit hanno aderito all'iniziativa "I cani stanno meglio in casa" mirata a sensibilizzare la popolazione a non abbandonare e ad adottare i quattrozampe chiusi in un rifugio. E così i calciatori della squadra russa sono scesi in campo tenendo in braccio dei cuccioli. Uno, ha già trovato casa. Adottato dallo stesso capitano dello Zenit. Ad aspettarlo nella sua nuova casa altri due cagnolini.

TROVATELLI - Come riportato dal sto ufficiale del club in occasione della giornata mondiale degli animali domestici è stata promossa l'iniziativa "I cani stanno meglio in casa!" ha lo scopo di attirare l'attenzione sulla realtà legata all'adozione e al senso di responsabilità legato all'accoglienza e alla cura di animali domestici. Un progetto solidale. Specialmente in un periodo in cui il freddo inizia davvero a farsi sentire, e tocca temperature che arrivano sino a 20 gradi sotto lo zero  l'iniziativa voleva garantire maggiore visibilità possibile a questi "pelosetti" costretti a vivere in canile. Lo Zenit, nel momento in cui è stato messo a conoscenza dell'iniziativa ha aderito in massa. E anche il club ha pubblicato il video urbi er orbi su tutti i canali possibili proprio per accelerare il percorso... verso casa dei cani tenuti fra le braccia dai calciatori.

SIMIL BOXER - Il più fortunato è stato il cagnolino tenuto in braccio da Dzyuba. Il calciatore era entrato in campo visibilmente emozionato,  tenendo fra le braccia un simil boxer da cui non è riuscito più a separarsi. Già prima di entrare in campo lo aveva coccolato e baciato. E ci aveva anche... parlato. Evidentemente una promessa considerato che, come riportato da corriere.it l'ha portato immediatamente a casa dopo il fischio finale. Un amore a prima vista, un colpo di fulmine culminato nell'adozione immediata del cucciolo. Dallo spogliatoio a casa dell'attaccante il passo è stato molto breve. Un bellissimo gesto che renderà evidentemente più felice la vita di entrambi, ma che assume grande importanza e valenza sociale. Non tutti i cagnolini sono stati  fortunati come quello dei simil boxer e alcuni rischiano di passare tutta la loro vita in un rifugio.