calcio

Dzeko 30 e lode: con i grandissimi in Europa

BERGAMO, ITALY - JANUARY 27:  Edin Dzeko of AS Roma in action during the Serie A match between Atalanta BC and AS Roma at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on January 27, 2019 in Bergamo, Italy.  (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il centravanti bosniaco non fallisce l'appuntamento con la storia

Redazione Il Posticipo

Dzeko non fallisce l'appuntamento con la storia. Nel 2018 ha trascinato la Roma in semifinale di Champions League aprendo la remuntada con il Barcellona. E tre anni dopo è riuscito a riportare i giallorossi fra le prime quattro in una competizione internazionale per club, questa volta in Europa League. Una rete storica, che regala alla Roma il continuamento di un sogno e iscrive il centravanti bosniaco ai piedi del podio dei calciatori in grado di segnare più gol per le squadre italiane in campo internazionale.

30 - Il centravanti bosniaco ha segnato la rete numero 30 in Europa con la maglia giallorossa raggiungendo il quarto posto assoluto per marcature. E, con un po' di fortuna potrebbe ambire a scalare una classifica dove solo il primo posto, occupato da Alessando Del Piero, appare irraggiungibile. Lo storico numero dieci bianconero ha infatti messo a segno 46 gol, tutti ovviamente con la maglia della Juventus, fra in Europa fra l'altro portandosi a casa una Champions e una Supercoppa Europea.

PODIO - Il podio tutto sommato è alla portata, considerato che la Roma giocherà almeno altre due partite in questa competizione. Contro il Manchester Dzeko avrà l'opportunità di avvicinare il terzo posto, attualmente occupato da Shavchenko, distante tre gol. E a tre lunghezze più avanti, c'è Pippo Inzaghi che si è fermato a quota 36 con il Milan. Se il bosniaco riuscirà a raggiungere l'ucraino, la Roma avrà ottime chance di centrare perlomeno la possibilità di giocarsi il trofeo.

RECORD - Per la Roma è la prima semifinale della storia, da quando la competizione ha cambiato nome. L'ultima volta la EL era ancora sotto la denominazione di Coppa UEFA, e correva la stagione 1990/1991. In quattro anni, i giallorossi si sono presentati per due volte nelle semifinali delle due Coppe Europee più importanti. Comunque un motivo d'orgoglio per il calcio italiano. Anche l'Ajax stabilisce il suo personalissimo record negativo. Due 1-1 all'Olimpico in sfide a eliminazione diretta, e altrettante sconfitte. Anche con la Juventus nel 1996/1997 i tempi regolamentari si sono chiusi in parità. E poi i lancieri hanno perso ai rigori.