Dybala aderisce a Common Goal e Mata lo elogia: “È uno dei giocatori più talentuosi al mondo, un’ispirazione, e ha capito il potere del calcio”

Dybala aderisce a Common Goal e Mata lo elogia: “È uno dei giocatori più talentuosi al mondo, un’ispirazione, e ha capito il potere del calcio”

Common Goal, l’iniziativa che vede molti protagonisti del calcio versare l’1% del proprio stipendio a favore dei meno fortunati, è ormai una realtà consolidata. L’ultimo ad aver aderito al progetto è Paulo Dybala, che si è guadagnato anche gli elogi di Mata, che ha messo in piedi la fondazione.

di Redazione Il Posticipo

Common Goal, l’iniziativa che vede molti protagonisti del calcio versare l’1% del proprio stipendio a favore dei meno fortunati, è ormai una realtà consolidata. Ne ha parlato Jürgen Klopp quando ha ricevuto il premio The Best come miglior allenatore della scorsa stagione. Lo ha sostenuto e pubblicizzato Eric Cantona con una lunga lettera a The Players’ Tribune. Ma soprattutto lo ha creato Juan Mata, che da sempre ha voluto fare qualcosa per far sì che gli enormi proventi del calcio finissero in qualche maniera per fare del bene a chi dalla vita ha avuto molto meno. Un concetto che piace a molti colleghi, che aderiscono al progetto.

ADESIONE – L’ultimo della lista è Paulo Dybala, fresco di scudetto con la Juventus e che cercherà di rimettersi in forma partita per il match di Champions League con il Lione. L’argentino ha rilasciato una dichiarazione sul sito di Common Goal sulla sua partecipazione all’iniziativa. “Vincere lo Scudetto per la quinta volta consecutivamente è un risultato straordinario per la squadra, e volevo assicurarmi che questo successo in campo fosse in armonia con la mia ambizione come persona. Non si tratta di me – in realtà è esattamente il contrario – si tratta di lavorare insieme per affrontare le sfide che affrontiamo. Sono impegnato a fare la mia parte per aiutare a sradicare la discriminazione e l’educazione è la chiave. Quale momento migliore per celebrare la piattaforma di cui facciamo parte come giocatori se non quando esultiamo per un successo in campo?”.

REAZIONE – Frasi che certamente hanno fatto piacere a Mata, che ha parlato del collega ringraziandolo per la sua scelta e lodando lo juventino dal punto di vista calcistico e soprattutto personale. “Paulo è uno dei giocatori più talentuosi e costosi del mondo ed è un’incredibile aggiunta a Common Goal. Il fatto che stia usando la vittoria dello scudetto con la Juventus per fare una dichiarazione forte su ciò che il successo significa per lui come persona è molto stimolante. Paulo ha capito che il calcio ha un potere unico per trasformare il mondo e tutti abbiamo bisogno di lavorare insieme per liberare il suo pieno potenziale”. Un po’ come succede in campo. Tutti per un e uno per tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy