Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dumfries si presenta: Napoli e Milan osservano…

AMSTERDAM, NETHERLANDS - JUNE 13: Denzel Dumfries of Netherlands celebrates after scoring their side's third goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group C match between Netherlands and Ukraine at the Johan Cruijff ArenA on June 13, 2021 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Olaf Kraak - Pool/Getty Images)

L'esterno olandese non tradisce le attese e la fiducia di De Boer e regala una rete che permette al tecnico olandese di scacciare fantasmi e spegnere fischi.

Redazione Il Posticipo

Un'Olanda che ha dovuto vincere due volte con l'Ucraina. La prima, portandosi in vantaggio con i colpi dei suoi giocatori maggiormente talentuosi. Poi, mettendoci carattere, chili e centimetri. Caratteristiche che incarnano perfettamente Denzel Dumfries. L'esterno olandese non tradisce le attese e la fiducia di De Boer e regala una rete che permette al tecnico olandese di scacciare fantasmi e spegnere fischi. Anche perché la rete del capitano del PSV è una sorta di manifesto del 3-5-2 con l'esterno di fascia che arriva da dietro,  si accentra e trova la via del gol attaccando l'area sul secondo palo.

COMPLETO - Dumfries trova dunque il gol e anche il modo di consacrarsi al grande pubblico. Il suo nome, fra gli addetti ai lavori di mercato, del resto, è noto da tempo. Il calciatore del PSV Eindovhen può giocare sia come esterno destro che a centrocampo. E conferma quanto di buono si dice su questo classe 1999 che è almeno da qualche anno sul taccuino di diverse squadre italiane. Piaceva molto al Milan lo scorso anno, è uno dei nomi che Spalletti ha preso in considerazione per il suo Napoli. Calciatore nato a Rotterdam da genitori provenienti da Aruba, ha nella corsa e nello strapotere fisico il suo punto di forza. Si è messo in luce con lo Sparta Rotterdam, nel 2015. Quindi il passaggio all'Heerenveen dove inizia il suo percorso che gli apre le porte della nazionale e del PSV Eindhoven. Il ragazzo di fa rispettare immediatamente e mostra le sue doti anche in ambito internazionale.

POTENZA - La sua fisicità, sebbene possa permetterli di ben figurare davanti o anche al centro della difesa, gli permette di esprimersi al meglio sulla fasica, dove fra l'altro riesce a sprigionare tutta la sua potenza in allungo. A dispetto di un altezza importante (si parla pur sempre di un calciatore di 188 centimetri) riesce a spingere con ottima continuità e diviene praticamente imprendibile quando parte palle al piede o arriva in corsa da dietro. Fra l'altro ha anche piedi abbastanza educati che gli permettono di essere utile sia in fase di costruzione che di appoggio.