Dugarry, che attacco a Mbappé: “Un bambino viziato”

Dugarry, che attacco a Mbappé: “Un bambino viziato”

Mbappé fa parlare di sé, e questa volta non è per un gesto tecnico o una statistica impressionante. La reazione avuta durante la sostituzione nell’ultima gara di campionato, ha generato più di una critica. E qualcuno non gliele manda a dire…

di Redazione Il Posticipo

Campione del mondo sì, ma pur sempre classe 1998. Kylian Mbappé nelle ultime ore sta facendo parlare di sé. Contrariamente a quanto succede spesso, non si tratta di statistiche impressionanti o numeri d’alta scuola, bensì di comportanti. Il fenomeno francese, nell’ultima gara di campionato contro il Montpellier, è stato sostituito al 68′ dal tecnico Tuchel: la reazione di stizza del numero 7, ha lasciato tutti senza parole, con l’allenatore che, invano, ha cercato di spiegare le sue ragioni all’attaccante, voglioso solamente di ignorarlo ed accomodarsi in panchina.

VIZIATO – Tutti senza parole, tranne uno. Cristophe Dugarry, campione del mondo con la Francia nel 98 e, tra le tante squadre con cui ha giocato, ex Milan, parla a RMC Sport dell’atteggiamento di  Mbappé senza nessun pelo sulla lingua: “Onestamente, vedere le immagini mi fece crollare. Quando ho visto Mbappé fare una cosa del genere, mi dissi: non è possibile che lo stia facendo. E’ un ragazzo che ci ricorda sempre come sia molto più maturo degli altri…ma fare una cosa del genere è da bambini viziati”. Nessuna mezza misura; un attacco diretto.

SPOGLIATOIO – In uno spogliatoio, gesti del genere non possono essere accettati. Il primo motivo, è il rispetto per i compagni: “Lo adoro come giocatore, è un calciatore formidabile e spero sempre di vederlo al meglio. Mi ha fatto veramente male vedere quella reazione. E’ una mancanza di rispetto verso Tuchel, e soprattutto verso i suoi compagni della panchina, come Icardi e Cavani…non vedrò più Mbappé con gli occhi di prima”. Una polemica nata dal nulla, con il PSG già in vantaggio per 5-0 e con un campionato in tasca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy