Due spagnoli per Klopp: Juve e Barça tremano

Due spagnoli per Klopp: Juve e Barça tremano

Il Liverpool ha praticamente in pugno il titolo ma… si può sempre migliorare. Ecco perché, sul mercato, si cercano due spagnoli. Uno dei due interessa anche a Juve e Barça.

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool ha praticamente in pugno il titolo ma… si può sempre migliorare. La rosa è altamente competitiva ma non si sa cosa potrà succedere durante l’estate con il calciomercato.  Mané interessa a diversi club tra cui il Real Madrid. A centrocampo, c’è un ottimo filtro, grande corsa e ottima proposizione in verticale ma a volte sembrava mancare il vero e proprio metronomo. Ecco perché, sul mercato, si cercano alcuni profili. Alcuni sembrano già identificati e uno dei due interessa anche a Juve e Barça.

BAYERN – Stando a quanto riporta la Bild, al Bayern Monaco c’è aria di cambiamento. Si è deciso di mantenere una spina dorsale formata da Neuer, Müller e Lewandowski. La dirigenza ha proposto un rinnovo contrattuale a Thiago Alcantara, centrocampista ex Barcellona. Il ventinovenne, però, ha prima temporeggiato molto e poi ha fatto marcia indietro. Lo spagnolo di origini brasiliane piace molto anche alla Juve che in lui troverebbe il sostituto di Pjanic dato ormai da molti media in partenza. A differenza del bosniaco, che davanti alla difesa si è dovuto adattare, fra l’altro Thiago è un mediano puro di impostazione e la cosa non dispiacerebbe affatto.

WOLVES – Per quanto riguarda le fasce, il Liverpool deve tutelarsi. Manè piace e, anche per esigenze legate al bilancio,  non è detto che si riesca a trattenerlo. Sulla fascia sinistra potrebbe essere spostato Minamino ma, i piani originali sembravano volerlo come vice-Firmino. Ecco perché, secondo il Liverpool Echo, i Reds starebbero corteggiando l’altro spagnolo Adama Traoré. L’ala del Wolverhampton ha la stessa esplosività del numero 10 senegalese, con una tecnica leggermente inferiore ma con un fisico praticamente bestiale, da culturista, quasi impossibile da atterrare. senza considerare la tendenza dello spagnolo a tornare molto di più in difesa. Insomma,  l’idea è di sacrificare un po’ di qualità per molta quantità in più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy