Due partite in due giorni: la storia insegna che si può fare, ma il Liverpool…deve stare attento

Due partite in due giorni: la storia insegna che si può fare, ma il Liverpool…deve stare attento

I Reds giocheranno il 17 e il 18 dicembre due partite, una a migliaia di chilometri dall’altra. Una cosa mai vista. Almeno per chi ha meno di trent’anni. Non è la prima volta che accade al Liverpool, ma i precedenti non sono dei migliori…

di Redazione Il Posticipo

Quando il Liverpool, dopo la decisione della English Football League ha confermato che la partita di Carabao Cup tra i Reds e l’Aston Villa si sarebbe regolarmente giocata il 17 dicembre, più di qualcuno ha storto il naso. “Non si può giocare due partite in due giorni”, è stato il ritornello più ascoltato sulle rive del fiume Mersey. In realtà il problema di base è che le due partite in questione sono…in due continenti diversi, la prima in Inghilterra e la seconda in Qatar per il mondiale per club. A meno che i Villans non accettino l’invito di Klopp, che tra il serio e il faceto ha spiegato che il Liverpool “potrebbe venire in Qatar a giocare con noi”.

1986 – Ma nel frattempo, resta un fatto incontrovertibile: i Reds giocheranno il 17 e il 18 dicembre. Una cosa mai vista. Almeno per chi ha meno di trent’anni, spiega il Liverpool Echo. Il quotidiano cittadino ha infatti preso in mano gli almanacchi e ha ricordato ai tifosi della squadra di Klopp che ora come ora è complicato che si giochi a così breve distanza, ma che una volta non era poi una rarità. E l’ultimo esempio è datato 1986. Il giorno di Santo Stefano i Reds hanno perso ad Anfield contro il Manchester United e il giorno dopo hanno battuto lo Sheffield Wednesday fuori casa.

1963 – Ma nel caso dei due match di dicembre, il Liverpool avrà addirittura meno di 24 ore di riposo. Quello contro l’Aston Villa inizia alle 19:45 di Londra, mentre la semifinale del mondiale per club è prevista alle 17:00, ora di Greenwich. Anche qui, niente di nuovo, almeno per i club campione d’Europa in carica. Nel glorioso passato del Liverpool c’è anche un’impresa simile. Si deve tornare al 1963, quando la allora First Division dovette recuperare praticamente mezzo campionato in poche settimane a causa di un’ondata di gelo che aveva bloccato l’intero paese per più di due mesi.  Il Liverpool fu quindi costretto a giocare il 31 marzo alle 15:15  (3-0 al Bristol) e il 1 aprile alle 15 (1-1 con lo Sheffield United). Insomma, la storia insegna che per farsi si può anche fare. È vincere entrambe che sembra abbastanza complicato…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy