Drogba, la corsa verso la federcalcio ivoriana finisce malissimo: l’ex Chelsea escluso dalle elezioni per candidatura irregolare

Drogba, la corsa verso la federcalcio ivoriana finisce malissimo: l’ex Chelsea escluso dalle elezioni per candidatura irregolare

L’ex centravanti del Chelsea si è candidato come Presidente della federcalcio ivoriana. Ma per Drogba è arrivato un vero e proprio disastro. Il due volte Pallone d’Oro Africano si è visto rigettare la candidatura per alcune irregolarità nella presentazione degli appoggi.

di Redazione Il Posticipo

Ci sono dei calciatori che, al momento di appendere gli scarpini al chiodo, capiscono di avere un futuro come allenatori. E altri, come Didier Drogba, puntano ancora più in alto. L’ex centravanti del Chelsea si è candidato come Presidente… della federcalcio della Costa d’Avorio.  Il suo programma è ambizioso e punta a un rinnovamento totale del calcio nel suo paese. “Non siamo al livello in cui vorremmo essere. Devi attraversare un percorso, lavorare su un nuovo progetto: aiutare i centri di formazione a strutturarsi meglio, avere una migliore pianificazione per avere giovani competitivi, aiutare anche i club e sviluppare le infrastrutture“, aveva detto lo scorso anno.

RIGETTATA – Peccato che, per uno dei calciatori africani più vincenti degli ultimi anni la realtà parli di una delusione. E anche abbastanza pesante. Come ha confermato AFP Sports, la candidatura di Drogba è stata rigettata, in quanto non in possesso del numero necessario di nomination per entrare a far parte della contesa elettorale. La questione, spiega Goal, dipende da alcune irregolarità che riguardano gli appoggi presentati dall’ex centravanti del Chelsea, campione d’Europa nel 2012 con i Blues. Due dei suoi voti, infatti, sono arrivati da parte di chi aveva già appoggiato un altro candidato, il rivale Sory Diabate.

RICORSO – I due “sponsor in questione” sono l’Africa Sports, club di prima divisione, e l’associazione degli arbitri. E se il passo indietro dei fischietti non crea problemi, quello dell’Africa Sports sì. Senza il voto del club, Drogba non ha rispettato i criteri per la presentazione della candidatura, che prevede l’appoggio di almeno tre club del massimo campionato della Costa d’Avorio. L’ex centravanti ne ha potuti presentare solo due validi e quindi ha visto rigettata la sua partecipazione alle elezioni. Drogba avrà cinque giorni per presentare ricorso e provare a sfidare Diabate e l’altro candidato confermato, Yacine Idriss Diallo. In ogni caso, una bella delusione per chi è abituato a vincere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy