PSG, Draxler sbotta: “Siamo una squadra, non solo Neymar o Mbappé”

PSG, Draxler sbotta: “Siamo una squadra, non solo Neymar o Mbappé”

Il trequartista del Paris Saint-Germain Julian Draxler è sembrato un po’ infastidito quando gli è stato chiesto di commentare l’assenza di Neymar in Champions e le parole di Mbappé: “Siamo una squadra”.

di Riccardo Stefani

Un calciatore trova il suo tipo di interpretazione di gara ottimale e comincia a fare meraviglie con la squadra che lo ha cresciuto. A volte, poi, arriva una squadra un po’ più grande e ricca che decide di puntare su questo astro nascente del calcio. I panni del ricco club, molto spesso, sono vestiti dal Paris Saint-Germain e quasi ogni anno, di giovane prodigio, di scoperta del calcio, di campione annunciato lì ne arriva almeno uno. Nell’inverno del 2017, il campione “di turno” era Julian Draxler, centrocampista offensivo tedesco arrivato dal Wolfsburg. Poi passa il tempo, arrivano altri calciatori di grande livello come Neymar, altri giovani fenomeni come Mbappé e… il diamante non brilla più come prima ma soprattutto, si tende a perdere di vista le basi dello sport: “siamo una squadra”.

PRIME DONNE – In effetti, nel corso degli anni sono stati molti gli opinionisti a pensare che una delle poche cose che manca al PSG per lottare realmente per vincere la Champions League sia la mancanza di un vero spirito di squadra. E molti pensano che ciò sia dovuto proprio al fatto che si tratta di un gruppo composto da giocatori che sarebbero le “prime donne” in più o meno qualsiasi altra squadra europea. A ricordare al mondo che invece il PSG è e vuole essere squadra è proprio Julian Draxler, attraverso le sue dichiarazioni riportate da Sport.es.

SQUADRA – Dopo la partita di Coppa di Francia, a Draxler è stato chiesto come ci si approccia alla partita di Champions League senza Neymar e, non troppo velatamente, se Mbappé potesse bastare a sopperire alla mancanza del brasiliano. Lui, apparentemente sereno, risponde: “Certo che sì, Mbappé è un gran giocatore. Tutti vogliono vedere Kylian in campo e ancor di più contro il Manchester United. Però noi siamo una squadra, non solo Neymar o Mbappé. Kylian la affronterà con tutta la tranquillità e faremo una buona partita”. Il Manchester United, chiaramente, ha una rosa di un valore molto, molto elevato ma, come lascia intendere il centrocampista offensivo tedesco, dovrà vedersela con un gruppo: non con dei singoli grandi giocatori. E questo, almeno nel calcio, fa tutta la differenza del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy