calcio

Dottor Jekyll e Mr… Schick: fenomeni da nazionale… che nei club fanno tanta fatica

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Professional Sport/Popperfoto/Getty Images)

Un altro che deve la sua notorietà alle imprese in nazionale è Andrej Arshavin, il folletto che ha stregato tutti agli Europei 2008. Nessuno dimentica l'avventura della Russia in quella competizione, finita in semifinale contro la Spagna (3-0). Nella vita di Arshavin ci sono stati anche lo Zenit e l'Arsenal, ma nessuno dei due club gli ha regalato la stessa notorietà conquistata in nazionale.