calcio

Dopo il novantesimo… i rigori? Ora basta, le semifinali di Copa America saranno…normali

La Copa America è una competizione piuttosto particolare: quest'anno lo è ancora di più perché i pareggi al 90' si decidono ai rigori senza supplementari. Ora però per le semifinali la regola cambia...

Redazione Il Posticipo

La Copa America è davvero una competizione molto particolare. Non solo perché si trovano a competere tra di loro le grandi del calcio sudamericano. Non solo perché a differenza di ogni altro trofeo continentale è prevista la partecipazione di due nazionali ospiti. E non solo perché è una delle poche competizioni che si ha il coraggio di giocare anche con delle temperature quasi letali. Ma anche perché si fanno... degli esperimenti. La formula del torneo è cambiata più volte nel corso degli anni e spesso ci sono state modifiche che hanno lasciato perplessi. Una di queste è stata l'eliminazione dei tempi supplementari dopo i pareggi al 90'. Ora però cambia tutto?

CAMBIA TUTTO - Già, perché i quarti di finale, da questo punto di vista sono stati piuttosto crudeli. Dopo i pareggi al novantesimo minuto, sia l'Uruguay contro il Perù che la Colombia contro il Cile, sono state eliminate ai calci di rigore. Ora, però, secondo quanto riportato da una fonte all'agenzia EFE, i tempi supplementari saranno ripristinati in vista delle semifinali. Perché? Beh, la strana regola, presente in alcune edizioni precedenti, ha creato parecchie controversie. E quindi nella riunione preliminare per decidere il regolamento della Copa 2019 si è deciso che già dalle semifinali le partite che terminano in parità vedranno disputarsi i canonici 30 minuti di overtime.

PRECEDENTI - Secondo El Mundo Deportivo, a spingere per la decisione, sono arrivati nomi importanti. Le voci di Thiago Silva e quella di Lionel Scaloni si sarebbero sentite tuonare a chilometri di distanza per sponsorizzare questa modifica. E anche pubblicamente, il brasiliano e l'argentino hanno dimostrato un certo dissenso e una buona dose di confusione. Nelle scorse edizioni, i supplementari erano infatti previsti...a fasi alterne. Nel 2011 ci sono stati per tutte le partite a eliminazione diretta, mentre per l'edizione 2015 erano stabiliti solamente per la finale. In cui, per la cronaca, si sono anche regolarmente disputati. Quindi, in caso di pareggio tra Brasile e Argentina o Cile e Perù, ci sarà ancora mezz'ora di calcio. Con buona pace di chi invece si è visto eliminare senza supplementari.