Dopo Alaba, il Bayern non rinnova neanche a Boateng: le big d’Europa sognano il centrale tedesco a parametro zero

Al Bayern Monaco, un po’ come alla Juventus, vincere è l’unica cosa che conta. E anche da quelle parti il modus operandi è chiaro: dentro chi può migliorare la squadra, addio a chi non viene ritenuto più all’altezza. Un destino che ora tocca anche al campione del mondo 2014. Per la gioia di chi lo può acquistare gratis…

di Redazione Il Posticipo

Al Bayern Monaco, un po’ come alla Juventus, vincere è l’unica cosa che conta. E anche da quelle parti, come del resto accade alla Continassa, il modus operandi è poco orientato alle questioni di cuore. Dentro chi può migliorare la squadra, addio a chi non viene ritenuto più all’altezza. Una modalità di gestione dei calciatori che ha visto nel corso degli anni lasciare Monaco di Baviera campioni del calibro di Klose, Ribery, Mandzukic e molti altri. E il processo di ringiovanimento continua, mietendo un’altra vittima illustre. Come riporta la Bild, il club non è intenzionato a offrire un rinnovo di contratto a Jerome Boateng.

NOVE ANNI – Il centrale tedesco, campione del mondo 2014, sta ricevendo una pessima notizia dopo l’altra. Neanche una settimana fa il CT della Mannschaft Löw ha spiegato che non sarebbe tornato indietro sulla sua scelta di escludere dalla nazionale il difensore, il collega di reparto Hummels e il tuttofare del Bayern Müller. E adesso ci si mette anche il club, che permetterà a Boateng (32 anni compiuti a settembre) di lasciare l’Allianz Arena a parametro zero dopo nove anni, in cui ha portato a casa due Champions League (entrambe con tanto di Triplete) e ben otto titoli di campione di Germania. Non proprio noccioline, insomma.

PRETENDENTI – E dire che, come riporta il quotidiano, l’agente del calciatore aveva spiegato poco tempo fa di nutrire parecchie speranze per un rinnovo, che però a questo punto non si concretizzerà, nonostante il club abbia da poco annunciato che anche Alaba, che di recente fa coppia proprio con Boateng, non proseguirà in Baviera dopo giugno 2021. Le pretendenti per il campione del mondo, dunque, possono scaldare i motori. Su di lui c’è lo sguardo vigile dell’Arsenal, ma anche del Tottenham di Josè Mourinho. Per non parlare dell’interesse dei club della MLS. Senza mai escludere altre big, che quando c’è un calciatore di livello a parametro zero difficilmente non ci fanno un pensierino…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy