Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Donati: “Dybala va fatto sentire importante, altrimenti non rende”

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images )

L'ex centrocampista ha un suo punto di vista sulla questione legata a Dybala.

Redazione Il Posticipo

Milan - Celtic, sfida carica di fascino. Fra chi conosce bene entrambe le squadre c'è l'ex centrocampista Massimo Donati, intervenuto in diretta ai microfoni di TMW Radio. Un'occasione per affrontare diversi argomenti.

TEN IN A ROW - Il Mikan potrebbe sfruttare e difficoltà dei padroni di casa schiacciati dalle responsabilità. "Il Celtic ha parecchi problemi, stanno soffrendo il dover  arrivare al ten-in-a-row. Il decimo campionato di fila da vincere, una pressione che giocatori e staff stanno sentendo tantissimo anche perché i Rangers stanno crescendo in modo impressionate. Sono sempre sul pezzo. Il Milan invece ha la fame di chi vuole vincere e arrivare in alto. La squadra ha qualità e spensieratezza".

DYBALA - Chi invece attraversa un momento così e così è la Juventus. Troppi pareggi e qualche uomo da ritrovare, come Dybala. "Vive un periodo complicato  va fatto sentire importante: appena perde questa consapevolezza, lui, non riesce a rendere più. Bisogna recuperarlo dal punto di vista mentale. Credo che Dybala possa sentirsi importante anche se c'è Ronaldo. Le grandi squadre hanno sempre tanti giocatori importanti. E se non ci fosse stato Ronaldo, sarebbe stato un altro a fargli concorrenza. Se Dybala ha raggiunto certi livelli, rimanendo tanti anni alla Juve, vuol dire che anche mentalmente è forte. Il problema si può risolvere".

PIRLO - Anche la stagione di Pirlo sinora appare contraddittoria.  Troppi pareggi contro avversari largamente alla portata. Anche in questo caso la pressione potrebbe essere una nemica difficile da gestire. "Alla Juve se non vinci, e arrivi secondo di un punto, è comunque una stagione che finisce male. Pirlo però ha giocato a livelli alti con grandissimi allenatori: conosce e sa come si fa il mestiere, anche se non ha esperienza. Il problema, tra virgolette, è che alla Juventus devi vincere sempre o la stagione sarà fallimentare".