Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pacchi di dolci, musei gratis e…le divisioni inferiori portoghesi: l’offerta pazza del Belenenses a Buffon

MILAN, ITALY - NOVEMBER 25:  Gianluigi Buffon of Juventus FC gestures during the Serie A match between AC Milan and Juventus FC at San Siro Stadium on November 25, 2012 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il campione del mondo 2006 lascerà la Juventus ma ha spiegato di essere pronto a rimettersi in gioco. Dove? Difficile a dirsi, ma di squadre che lo accoglierebbero a braccia aperte ce ne sono tantissime. E qualcuna ha già fatto passi ufficiali...

Redazione Il Posticipo

Smettere? E perchè mai? Quando si è una leggenda come Gigi Buffon e si gioca in un ruolo in cui gli anni che passano contano fino a un certo punto, l'idea del ritiro è contemplata ma neanche troppo. Dunque, via alle offerte, visto che il campione del mondo 2006 lascerà la Juventus ma ha spiegato di essere pronto a rimettersi in gioco. Dove? Difficile a dirsi, ma di squadre che lo accoglierebbero a braccia aperte ce ne sono tantissime. E qualcuna ha già fatto passi ufficiali al riguardo. È il caso del Belenenses, squadra portoghese con una storia importante che ora però è fallita ed è ripartita dalla quinta divisione. E spera che Buffon possa dare una mano al club per tornare grande.

LETTERA - Ecco perchè sul sito ufficiale del Belenenses arriva una lettera al portierone azzurro, in cui il club si presenta, ricordando alcuni incontri del passato, e fa una vera e propria offerta."Caro Gigi, abbiamo sentito che cerchi una nuova sfida e che ascolteresti una proposta 'pazza e stimolante'. Quindi abbiamo deciso di presentarti qualcosa di irresistibile: che ne pensi di trasferirti a Lisbona e aiutarci a tornare subito nella Primeira Liga portoghese? La nostra amicizia non comincia oggi, ci conosci dal 2004, quando con l'Italia ti sei allenato a casa nostra, allo Estádio do Restelo. E siamo sicuri che non te lo sei dimenticato, come potresti, così come ti ricorderai la vista che il nostro centro sportivo ha sul fiume Tago".

 (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

BENEFIT - Certo, di soldi ce ne sono pochi, ma se Gigi cerca una sfida, a Lisbona la troverebbe. "Siamo umili e realistici, non abbiamo da offrirti soldi, ma la possibilità di essere associato a una sfida che solo una leggenda come te può accogliere. Fai già parte della storia del calcio, ma qui puoi salire nell'Olimpo". Denaro no, ma altri benefit sì... "Potrai mangiare nei ristoranti vicini allo stadio, ma anche nei 12 stellati della città di Lisbona. Nel contratto includeremmo anche un pass annuale per il MAAT e per visitare i musei cittadini. E anche un pacco a settimana di Pasteis de Belém, una delle specialità più celebri del Portogallo che potrai goderti senza dover cambiare troppo la dieta". Convincenti? Chissà. Ma conoscendo il SuperGigi nazionale, meglio non escludere nulla!