Disastro Leicester, Puel conferma: Schmeichel si stava avventando sull’elicottero in fiamme per cercare di salvare le vittime

Si è parlato molto della tragedia che ha privato il Leicester City del proprio presidente. Claude Puel racconta che Kasper Schmeichel si stava precipitando verso l’elicottero per cercare di salvare qualcuno.

di Redazione Il Posticipo

Il terribile incidente elicotteristico avvenuto fuori dal King Power stadium continua a far parlare e a regalare storie strappalacrime. Claude Puel ha partecipato alla prima conferenza stampa pre-partita dopo la tragedia e ha risposto a molte domande dei media che riguardavano l’accaduto. Puel ha detto che per il momento i risultati non contano, ma che i giocatori sono consapevoli di avere il compito di dover proseguire nell’impresa inaugurata dal povero Vichai Srivaddhanaprabha e quindi giocheranno per lui e, in qualche modo, con lui. Si è parlato anche molto del rapporto tra il presidente e Kasper a Schmeichel e una domanda solleva una questione che fa scoprire un comportamento eroico del distrutto portiere danese.

EROE – A Claude Puel è stato chiesto di confermare l’indiscrezione secondo la quale Kasper Schemichel, precipitatosi sulla scena dell’incidente abbia cercato di avventarsi sull’elicottero, ormai in fiamme, per provare a salvare qualche eventuale superstite. In più, l’atto eroico del danese sarebbe stato sventato dalle forze di polizia, che però non hanno evitato che il portiere potesse assistere da troppo vicino a scene davvero spaventose .

NO COMMENT – Puel, come riporta il Sun, conferma tra le righe ma sfoggia tutta la propria discrezione: “Di certo, non ho intenzione di rivelare tutti i dettagli. Lo faccio per Kasper. Ha vissuto questa situazione in prima persona e ha visto delle cose terribili. Kasper, come tutti i giocatori che hanno vissuto i piacevoli eventi passati con il presidente sono straziati”. Anche quello di Puel è un bel gesto: può parlare dei propri giocatori sul campo ma non si permette di dare informazioni su quello che passano emotivamente. Qualora volesse sarà il portiere campione d’Inghilterra con le Foxes nel 2016 a dare informazioni di questo genere.

LA SQUADRA – Puel prosegue: “Tutta la mia squadra è molto triste ed è certamente colpita da questo evento. Certamente è stato un momento molto difficile subito dopo l’incidente e tutta questa settimana. Giocare a calcio non è stato proprio al centro dei nostri pensieri questa settimana ma in questo weekend e in tutte le partite a venire, giocheremo per onorare un uomo che ha fatto moltissimo per il club. Il risultato non è importante ma il nostro desiderio deve essere quello di dare tutto sul campoper onorare il nostro presidente. È la cosa più importante”. La speranza del tecnico sarà sicuramente condivisa dalla squadra, estremamente legata al proprio presidente, che farà di tutto per onorarne la memoria e l’impegno.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy