Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dinamo Bucarest in crisi, tifosi ancora in aiuto. 260mila euro raccolti in un’amichevole contro la Dinamo Kiev

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 04: Mircea Lucescu Head Coach of Dynamo Kyiv looks on during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Dynamo Kyiv at Camp Nou on November 04, 2020 in Barcelona, Spain. (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Il club versa da tempo in una situazione economica difficilmente sostenibile, ma l'amore, mai come in questo caso, non ha prezzo.

Redazione Il Posticipo

La Dinamo Bucarest ha dei tifosi davvero straordinari. Il club versa da tempo in una situazione economica difficilmente sostenibile, ma l'amore, mai come in questo caso, non ha prezzo: i tifosi hanno organizzato una amichevole con la Dinami Kiev di Mircea Lucescu. E messo in vendita dei biglietti "virtuali". Il ricavato è andato direttamente sul conto corrente della società, a rischio bancarotta.

IMPAGABILI - I tifosi hanno messo sul piatto 70mila biglietti e sono riusciti a venderne oltre 45mila. E, come riporta sport.ro, grazie anche alle magliette vendute prime della partita, è stata raggiunta una cifra considerevole: 260mila euro. Denaro che è come ossigeno per le casse del club che, soffocato dai debiti, non aveva neanche i fondi necessari per l'iscrizione al prossimo campionato. Protagonista del match, per certi versi, anche Mircea Lucescu. L'esperto tecnico ha un legame profondo con la Dinamo: un trascorso sia come giocatore che come allenatore. E prima della partita è riuscito a stento a trattenere le lacrime. Le telecamere sono andate a "pescarlo" e il viso non era la solita maschera. Anzi, appariva visibilmente commosso. I giocatori delle due squadre si sono anche concessi una foto ricordo insieme prima della partita.

CRISI - Quanto accaduto è un esempio alquanto emblematico della crisi attraversata dal calcio rumeno. La seconda squadra della capitale vive dell'amore, nel senso più pieno del termine, dei propri tifosi. Vicini alla Dinamo dal momento in cui la situazione economica è diventata talmente insostenibile per la dirigenza sino a costringere il presidente Ionut Negoita a mettere in vendita il club alla cifra simbolica di 1 Leu, moneta corrente in Romania, pari circa 25 centesimi di euro. E non è neanche la prima volta che i tifosi si mettono le mani in tasca pur di salvare la Dinamo. Già in occasione del Derby con la ex Steaua lo zoccolo duro degli appassionati avevano organizzato una raccolta fondi finalizzata a pagare gli stipendi dei calciatori. Anche in quel caso, l'impresa era riuscita: raccolti 100mila euro e acquisizione del 10% del pacchetto di maggioranza del club. Resta solo da capire quanto potrà andare avanti questa situazione.

Potresti esserti perso