Diletta Leotta intervista Boateng ma gli interisti…non ci stanno: “L’unico Principe è Diego Milito, diffidate dalle imitazioni!”

Il calcio è tifo ed è campanilismo, in ogni occasione possibile. C’è sempre un buon motivo per prendere in giro i tifosi avversari o per lanciare qualche frecciatina, persino quando non si parla di calcio giocato. E anche chi di solito unisce tutti i tifosi dello Stivale, come Diletta Leotta, non può impedire situazioni simili.

di Redazione Il Posticipo

Il calcio è tifo ed è campanilismo, in ogni occasione possibile. C’è sempre un buon motivo per prendere in giro i tifosi avversari o per lanciare qualche frecciatina, persino quando non si parla di calcio giocato. E anche chi di solito unisce tutti i tifosi dello Stivale, come Diletta Leotta, non può impedire situazioni del genere. A dimostrarlo c’è uno degli ultimi post Instagram della conduttrice, che presenta la terza stagione di Linea Diletta, la trasmissione che conduce su DAZN. Come ospite per la prima puntata arriva…la stella della Serie B, Kevin-Prince Boateng, da quest’anno al Monza della premiata ditta Berlusconi-Galliani.

PRINCIPE – E la presentazione di Diletta Leotta non può che giocare sul nome del calciatore: “Un Principe per la prima puntata della terza stagione”. Peccato che non tutti siano stati d’accordo, perchè si sa, di “principi”nella storia del calcio italiano ce ne sono stati molti e ognuno la sua idea su chi merita l’appellativo più degli altri. E quindi non possono mancare i commenti degli interisti: “L’unico Principe è Diego Milito, diffidate dalle imitazioni!”. Una vera e propria levata di scudi da parte dei nerazzurri in onore del protagonista del Triplete. E anche perchè, in fondo, Boateng in Italia è principalmente associato al Milan.

IRONIA – Ma non spunta solo Milito tra i commenti, anzi. Da Cagliari ricordano anche un altro Principe, Enzo Francescoli, che ha vestito la maglia dei sardi all’inizio degli anni Novanta (e che ha dato indirettamente il soprannome a Milito, vista la straordinaria somiglianza tra i due). E non possono mancare i buontemponi, che prevedono…una certa gelosia da parte di Melissa Satta, compagna storica di Boateng, per l’intervista realizzata al ghanese da parte di Diletta Leotta. Insomma, una serie di reazioni che con la trasmissione in oggetto hanno davvero poco a che fare. Ma del resto, trattandosi di comunicazione, l’importante è che di qualcosa se ne parli. E finchè si rimane nello scherzo, va benissimo così.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy