Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Diego Costa, nuovo stop: soffre di trombosi venosa alla gamba

L'attaccante dell'Atletico Madrid costretto ai box. Incerti i tempi di recupero.

Redazione Il Posticipo

Non c'è pace per Diego Costa. L'attaccante dell'Atletico Madrid, che da due anni non riesce a gioire in campo europeo con la maglia dei Colchoneros, sarà assente contro il Lokomotiv Mosca e rischia di esserlo ancora per diverso tempo. Come riportato da AS, il calciatore ha un serio problema alla gamba.

TROMBOSI - Il calciatore ha lasciato l'allenamento dopo aver avvertito un fastidio. Sottoposto agli esami, Lìla diagnosi è di quelle che fanno paura anche per le possibili conseguenze e la difficoltà di stabilire i tempi di recupero. Come riporta l'Atletico Madrid sul suo sito l'attaccante "Soffre di trombosi venosa profonda spontanea alla gamba destra. Non è correlata a traumi o infortuni precedenti ed è in attesa di evoluzione". L'attaccante spagnolo-brasiliano non è ovviamente nella lista dei convocati e, secondo AS, è difficile stimare il suo periodo di rientro in campo.

COVID - Resta da capire se quanto accaduto possa essere correlato al Covid 19. Diego Costa è risultato positivo al coronavirus  nello scorso settembre e quanto gli è accaduto, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, potrebbe essere una conseguenza del contagio. Questo, almeno, è il parere dell'esperto. Il quotidiano spagnolo riporta le parole del dottor Josè  Gonzàles che non esclude a priori una complicanza. "Può essere un sequel legato al COVID. Questo infortunio probabilmente richiederà diversi mesi di trattamento e per la completa guarigione tutto dipenderà dall'evoluzione della situazione. In linea di principio, credo almeno un mese, e da quel momento in poi dipende. Se il fisico non riposa  il rischio è che il trombo si stacchi e possa raggungere il polmone. Deve stare attento, riposare e curare ", ha detto il medico ad AS.