Diego Costa, l’Atletico detta le condizioni: ok all’addio, ma non a dirette concorrenti…

L’attaccante lascerà l’Atletico Madrid, ma il club ha preteso delle garanzie.

di Redazione Il Posticipo

Diego Costa lascerà l’Atletico Madrid. L’attaccante ispano-brasiliano come riportato da AS, ha confermato la sua volontà di partire. E al netto dei suoi problemi personali al di là dei Pirenei assicurano che il ragazzo si sente molto bene fisicamente e crede di avere ancora due o tre stagioni ad alto livello. La situazione è nota. Diego Costa sa che Simeone considera Luis Suárez il suo attaccante titolare e crede che la cosa migliore per entrambe le parti sia lasciare la squadra in questo mercato invernale.

FUTURO  – L’intenzione di Costa è firmare per una squadra europea. La possibilità di tornare in Brasile non è dunque contemplata, perlomeno nel breve periodo, anche se non si può escludere a priori. Secondo quanto sostenuto dal quotidiano spagnolo la scelta della squadra non sarà dettata esclusivamente da ragioni economiche. Diego Costa valuterà anche la possibilità di vincere titoli. I colchoneros non sono contrari alla cessione anche perché l’ingaggio del calciatore è importante. E soddisfarne le richieste permetterà anche di dare una sistematina ai conti, oltre che evitare pericolosi dualismi all’interno dello spogliatoio.

CONDIZIONI – In ogni caso l’Atletico ha dato l’ok, ma solo a determinate condizioni. Come riportato dal Mundo Deportivo il club non vuole rafforzare gli avversari diretti. E ha dettato condizioni chiarissime e severe a giocatore. La clausola assume, sotto diversi aspetti, soprattutto quelli pratici, una clausola in base alla quale se il calciatore finisse in determinate squadre, l’Atletico riceverebbe un cospicuo risarcimento. Se Costa firmasse per Real Madrid, Barça o Siviglia, dirette rivali della squadra per la corsa al titolo o a un piazzamento in Champions dovrebbero pagare 25 milioni di euro. Se invece il giocatore firmerà per un club ancora in competizione nell’Europa che conta, dovrebbe pagare cinque milioni di euro. Dunque, facendo una rapida cernita le soluzioni italiane potrebbero riguardare Napoli, Milan o Inter. In Inghilterra, invece, la destinazione potrebbe essere l’Arsenal. Esclusa, invece, la destinazione cinese. Con la nuova formula legata al salary cap, la via della seta è molto meno percorribile rispetto al passato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy