Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Di Maria e quella storica lite con Van Gaal: “Un giorno non ce l’ho fatta più, sono esploso”

Di Maria e quella storica lite con Van Gaal: “Un giorno non ce l’ho fatta più, sono esploso” - immagine 1
Che Di Maria si sia trovato bene a Old Trafford lo sanno tutti. Che abbia litigato con Van Gaal, anche. Ma perché?

Redazione Il Posticipo

Dopo qualche anno, raccontare una verità scomoda diventa più semplice. Angel Di Maria ha sempre parlato in maniera molto generica della sua breve esperienza al Manchester United. Anche le ultime dichiarazioni, quelle prima del match in cui l'argentino ha regalato due assist al suo PSG contro la sua ex squadra, erano state allusive ma non troppo. Che non si sia trovato bene a Old Trafford lo sanno tutti. Che abbia litigato con Van Gaal, anche. Ma perchè? Cosa è successo tra i due? Qualcosa di così grave da portare a una rottura definitiva?

FIDUCIA

Su un video diffuso qualche tempo fa da ESPN, il Fideo spiega cosa è accaduto davvero. "Quando ero al Manchester United ho iniziato bene. I primi due mesi era tutto a posto, poi c'è stata una lite. E si sa, quando si litiga, a volte le cose non tornano più come erano prima. Cambiano i rapporti, il modo di vedersi. E se litighi con l'allenatore, che può decidere di farti o di non farti giocare, è una cosa che ti può distruggere. Poi per fortuna è arrivata la chiamata del Paris Saint-Germain, che mi ha detto che mi avrebbe voluto in squadra. E quando si sente la fiducia del tecnico e dell'ambiente, ci si sente molto più tranquilli e sicuri delle proprie capacità".

Di Maria e quella storica lite con Van Gaal: “Un giorno non ce l’ho fatta più, sono esploso”- immagine 2

PALLE PERSE

Ma quindi, cosa ha fatto sì che un ragazzo tranquillo come Di Maria abbia deciso...di esplodere? Le continue critiche di Van Gaal. "La lite con Van Gaal c'è stata perché mi faceva sempre vedere quando sbagliavo, quando giocavo male e spesso mi rimproverava davanti a tutti. Era convinto che danneggiassi la squadra per la mole di palloni persi in partita. Non ce l'ho fatta più e sono esploso. Gli ho detto che non vedevo il calcio nel modo in cui lui lo intendeva ma a Van Gaal il mio atteggiamento non è piaciuto e da lì sono nati i problemi".