Di Maria, il conto con il Real è saldato: una doppietta per dimenticare…

Di Maria, il conto con il Real è saldato: una doppietta per dimenticare…

L’argentino, al netto della doppietta, è apparso determinatissimo in campo e c’era evidentemente un motivo. Anche abbastanza valido: i Blancos gli hanno impedito di giocare la finale del mondiale 2014…

di Redazione Il Posticipo

Di Maria, la vendetta è un piatto che si gusta freddissimo. Servito all’ombra della Torre Eiffel. Una rivincita importantissima per saldare un conto ancora aperto con il Real Madrid. L’argentino, al netto della doppietta nel 3-0 che ha distrutto i blancos, è apparso determinatissimo in campo e c’era evidentemente un motivo. Anche abbastanza valido. Il Real ha privato, secondo quanto riportato dallo stesso Fideo, Di Maria di una finale mondiale. In una lettera aperta riportata dal The Players’ Tribune, l’argentino riporta le lancette del tempo alla finale mondiale del 2014 e alle richieste pressanti del Real Madrid. Che potrebbero avergli impedito di giocare la partita più importante della sua vita.

FINALE – Brasile, quattro anni fa. L’Argentina vola in finale dopo la vittoria soffertissima ai rigori con l’Olanda, ma Di Maria non è al meglio. Va avanti ad antidolorifici. E c’è chi tiene parecchio alla sua salute: il Real Madrid. Questioni di…mercato. C’è una cessione da finalizzare. “A poche ore dalla finale mi consegnano una lettera proveniente dal Real Madrid. Chiedono allo staff dell’Argentina di non farmi giocare la finale del Mondiale per non peggiorare il mio infortunio. In realtà non gli interessava molto di me. Dovevano acquistare James Rodriguez e io ero il predestinato alla cessione. Quindi non potevano correre il rischio che mi infortunassi. Solo una questione di affari. Io presi la lettera e la strappai senza neanche leggerla. E dissi a Sabella che avrebbe dovuto scegliere senza alcun condizionamento. Che volevo giocare dal primo minuto. Sono scoppiato in lacrime davanti a lui”.

VENDETTA – Il divorzio dalla maglia blanca non è quindi stato certo indolore. Anche perchè Di Maria, per la cronaca, quella partita non la gioca… Una ferita che al Fideo brucia ancora e che è stata solo parzialmente medicata da una doppietta contro la sua “odiata” ex.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy