Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Di Francesco: “Verona alle corde. Mi prendo il punto, tre sarebbero meglio ma ci può stare”

VERONA, ITALY - OCTOBER 05: Eusebio Di Francesco head coach of UC Sampdoria  reacts during the Serie A match between Hellas Verona and UC Sampdoria at Stadio Marcantonio Bentegodi on October 5, 2019 in Verona, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il Cagliari e il Verona divertono. Un buon pari.

Redazione Il Posticipo

Il Cagliari gioca una buona partita in casa del Verona e strappa un buon pari. Prova di spessore, quella dei sardi, in un campo mai facile. Di Francesco analizza la sfida al termine del match. Le sue parole sono riportate dalla conferenza stampa.

PUNTO - Un pareggio che ha più aspetti positivi, in questo caso: "Abbiamo avuto tre o quattro opportunità  ma eravamo meno qualitativi. I ragazzi in campo mi hanno dato ottime risposte, nonostante un inizio un po' sottotono. Sono contento abbiamo messo il Verona alle corde per lunghi tratti, nonostante le assenze. Mi prendo comunque il punto. E con soddisfazione, anche se tre sarebbero stati meglio. Ma oggi ci può stare, il Verona ha messo in difficoltà molte squadre. Io e Juric ci siamo fatti i complimenti".

EQUILIBRIO - La squadra sta trovando equilibrio. La squadra inizia a sacrificarsi anche in fase di non possesso. "Non esiste una squadra in cui gli attaccanti non si mettano a disposizione. Il Verona ha una qualità importante: tutti i giocatori hanno grande ritmo. Non esiste il prototipo del calciatore moderno senza che abbia qualità di corsa. Questa è la mentalità, ma deve essere un punto di partenza e non d'arrivo. Dobbiamo sempre essere squadra. Sono fiducioso e mai tranquillo la mentalità è questa. Migliorare deve essere un punto di partenza e non di arrivo".