Di Francesco: “Ho avuto delle risposte, mi piacerebbe puntare la parte sinistra della classifica”

Il Cagliari centra il secondo successo consecutivo in casa.

di Redazione Il Posticipo

Il Cagliari centra il secondo successo consecutivo in casa. Dopo il Crotone, cade anche la Sampdoria e la classifica inizia a farsi più interessanti. La notizia più importante, però, per Eusebio Di Francesco è che il Cagliari chiude la sfida senza subire gol. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

SODDISFATTO – L’allenatore può essere soddisfatto. “Serviva dinamismo e solidità, con l’inserimento di Nandes abbiamo avuto delle risposte. In passato sviluppavamo manovre interessanti ma eravamo troppo leggeri negli ultimi metri. Oggi, al di là di essere stati favoriti dalla superiorità numerica, la squadra ha giocato una buona partita. Nandes ha la capacità di adattarsi a diversi ruoli ed è disponibile. L’esterno alto non è il suo ruolo, deve guardare avanti, attaccare gli spazi, deve giocare mezzala”.

EQUILIBRIO – La parola d’ordine resta equilibrio. “Amo vedere gli attaccanti esterni capaci di creare superiorità numerica nell’uno contro uno, ma in questo momento serve equilibrio. Ho cercato di modificare il modulo ma i due esterni, se vogliono giocare insieme, devono pedalare. Sottil lo deve capire più di tutti. Ha i mezzi ma spesso va fuori dalla partita. Se gli esterni fanno solo la fase offensiva non è possibile permetterceli”.

PROSPETTIVE – Cagliari da parte sinistra della classifica. “Non so quante squadre ci sono più attrezzate di noi, però sono contento della crescita dei ragazzi. Non faccio proclami ma mi piacerebbe arrivare nella parte sinistra della classifica, ma c’è solo un modo per riuscirci. Lavorare e sudare, su entrambe le fasi. Quando ho cambiato sistema di gioco, l’ho fatto proprio per mettere Joao nelle condizioni di rendere al massimo e lavorare nel miglior modo possibile con Simeone”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy