Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Di Francesco, dica “33”: non benissimo. Quasi il 70% di sconfitte in questo lasso di partite

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il tecnico del Verona deve rimandare ancora una volta l'appuntamento con la vittoria, ma preoccupano le percentuali di sconfitte.

Redazione Il Posticipo

L'Hellas Verona esce sconfitto dal Monday Night e giace in fondo alla classifica. Gli ospiti hanno tenuto viva la partita, sfiorando anche il gol del vantaggio, poi una ingenuità in fase di uscita è costata l'azione che ha portato al gol del Bologna. Ed Eusebio Di Francesco non riesce a uscire dal tunnel in cui si è infilato dal novembre del 2020 quando ha vinto la sua ultima partita nella massima serie.

33 - Il "33" è per eccellenza il numero che si associa a un check up. Beh, osservando i risultati, tratti da transfermarkt,  l'allenatore abruzzese non sta benissimo. Nelle ultime 33 uscite in serie A, ha perso 23 volte, pari al 69.69% delle sfide giocate nella massima serie. E la sconfitta maturata al Dall'Ara peggiora la situazione. Sin troppo facile, quanto mortificante, la media punti di questa stagione alla guida degli scaligeri. Sinora è 0 con il 100% di sconfitte rispetto alle partite disputate. L'unica vittoria ottenuta alla guida dell'Hellas è nel turno di Coppa Italia con il Catanzaro.

GENOVA - Il periodo nerissimo di Eusebio Di Francesco arriva dopo l'esonero dalla Roma. Con i giallorossi si era arrampicato sino alla semifinale di Champions. Poi, il buio. Il tecnico è ripartito da Genova, sponda Sampdoria. L'esperienza all'ombra della lanterna è però disastrosa. In sette partite, una sola vittoria e sei sconfitte: quattro gol fatti e sedici subiti, una media punti di 0,43. Altissima, la percentuale di sconfitte: sei su sette, pari all'85%. Inevitabile l'addio. La Sampdoria, affidata a Ranieri, cambia marcia e riesce a centrare la salvezza.

CAGLIARI - L'ultima esperienza di Di Francesco prima di approdare al Verona è stata a Cagliari.  Sull'Isola, dopo un ottimo avvio, ha perso prima le certezze e poi la panchina. Dopo un buon inizio, il bilancio finale non è esattamente esaltante. 23 in totale, le partite giocare in Sardegna. Tre vittorie, sei pareggi e 14 sconfitte, con 24 gol fatti, 41 subiti e una media punti di 0,65 a partita. La media di sconfitte è altina: 14 su 23 pari al 60%. Il KO interno con il Torino, maturato nello scorso febbraio, è decisivo per l'allontanamento dalla panchina. L'ultima vittoria risale addirittura al 7 novembre del 2020, contro la Sampdoria. Quasi un anno fa.