Di Biagio: “Sono rammaricato, mi sento responsabile di ciò che non riesco a fare”

Di Biagio: “Sono rammaricato, mi sento responsabile di ciò che non riesco a fare”

L’Udinese vince nettamente a Ferrara e spedisce, di fatto, la Spal in serie B.

di Redazione Il Posticipo

Per l’Udinese seconda vittoria consecutiva fuori casa. Tre punti preziosissimi per i bianconeri, pesantissimi per la Spal che perde anche il secondo scontro diretto e sembra ormai destinata a lasciare la categoria. Di Biagio analizza la sfida in conferenza stampa. Le sue parole sono riportate da Sky Sport.

FINITA – Le ultime speranze si sono infrante contro uno scoglio divenuto, nell’arco dei 90′ impossibile da superare. Di Biagio analizza la sfida. “Quando succedono queste cose evidentemente in alcune situazioni loro sono stati più incisivi. Noi siamo stati ordinati, ma passivi e poco reattivi. Un episodio cambia l’andamento della gara e loro hanno avuto una marcia in più. Se vai in svantaggio con una squadra fisica che gioca in contropiede diviene tutto complicato. Specialmente se ti butti un po’ giù. Quando non raccogli i punti, diventa tutto difficile. Dovevamo far vedere qualcosa in più, ma il risultato è impietoso, volevamo fare una partita stile Milan ma non ci siamo riusciti”.

DIGNITÀ – Resta da chiudere un campionato con dignità. E poi pensare al futuro. “Nel momento in cui il presidente mi ha chiesto di venire a Ferrara io ho detto si a prescindere dalla categoria, anche se adesso non mi sembra proprio il caso di parlare di categoria, considerando il momento che stiamo vivendo. L’ultimo dei miei problemi è pensare al futuro. Adesso sono rammaricato per quello che non sono riuscito a fare, il primo responsabile sono io. Le scelte sono dettate dagli allenamenti, dovrebbero venire a vederli per poi comprendere le scelte. Non è facile gestire una rosa con cinque sei infortunati e mettere a rischio chi entra, comunque ripartirò per fare un miracolo calcistico. Dobbiamo dare il massimo anche per rispetto delle persone che ci seguono”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy