Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Di Biagio rassegnato: “Il Milan svolta negativa della stagione. Ora pensiamo a non arrivare ultimi”

La sconfitta in casa del Genoa condanna la Spal e anche Di Biagio ormai parla di campionato da finire con dignità.

Redazione Il Posticipo

La salvezza è ormai una chimera per la Spal. E anche Di Biagio, che già riteneva difficile prima del match raggiungere il Lecce, rinuncia, di fatto alla lotta dopo la sconfitta maturata a Marassi. Il 2-0 condanna di fatto la Spal alla B e il tecnico ne è consapevole. Le sue parole in conferenza stampa lasciano poco spazio alla speranza. C'è solo il realismo di chiudere dignitosamente il campionato.

ORGOGLIO - La Spal è rimasta in partita sino al termine ma non è bastato. " Si poteva fare di più. Dovevamo giocare un po’ meglio. Adesso non dobbiamo né possiamo guardare la classifica ma trovare degli stimoli per migliorare la situazione che è difficoltosa". L'unica possibilità è porsi nuovi obiettivi, preso atto di una retrocessione quasi inevitabile. "Ad oggi dobbiamo porci l'obiettivo di non arrivare ultimi. Sarebbe più umiliante di quanto sta succedendo. Vedo quello che fanno in allenamento i ragazzi, non posso contestargli impegno e dedizione ma purtroppo il campo dice altro".

MILAN - La svolta della stagione è stata la sfida contro il Milan: "Dopo la gara col Milan la nostra stagione è radicalmente cambiata. Contro la Samp abbiamo fatto una buona partita ma è difficile dirlo quando perdi 3-0. Con il Genoa abbiamo giocato leggermente meglio ma quanto siamo riusciti a mettere sul campo è comunque poco per  vincere una partita importante come oggi. Abbiamo preso il gol alla loro prima occasione. A quel punto ci siamo impauriti. E la rete subita ci ha un po' frenato rispetto al modo di giocare che avevamo sino a quando la partita era rimasta in parità".