Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Di Biagio: “Ho capito che saremmo retrocessi con il Genoa. Rivedere la Roma mi fa effetto ma sono di pessimo umore”

Il tecnico della Spal in conferenza stampa in vista della sfida contro la "sua" Roma.

Redazione Il Posticipo

Di Biagio cerca di salvare il salvabile in vista della sfida contro la "sua" Roma. Spal già retrocessa e con ogni probabilità anche ultima. Il tecnico parla della sfida alla sua ex squadra in conferenza stampa.

AMAREZZA  -La Spal affronterà le ultime due settimane già consapevole del proprio destino. E Di Biagio non si godrà l'incontro con la sua ex squadra. "L'umore è pessimo, ma comunque restano quattro partite e dovremo giocarle in maniera dignitosa. Rivedere la Roma mi fa effetto ma io penso alla Spal e stop. Non stiamo passando un momento molto felice, non posso non pensare a quanto sta accadendo a Ferrara".

GENOA - Di Biagio aveva capito che la squadra non si sarebbe salvata già da tempo. "La mia convinzione era quella di accorciare sul Genoa nello scontro diretto. Dopo quella partita, ho capito che sarebbe stata veramente difficile salvarsi. Le sfide contro Cagliari e Milan poi ci hanno dato l'ultima mazzata Ho cercato di caricare l'ambiente ma non ci siamo riusciti".

VAGNATI - La squadra ci ha provato, anche senza pubblico e poi direttore sportivo. "Quando un direttore prende un allenatore e ci crede e poi non c'è più, la cosa crea problemi. Oltre a Vagnati sono andate via altre persone e ci siamo trovati smarriti. Non è una scusante, ma è stato molto difficile. La squadra aveva tante motivazioni. Come tutte, avevamo bisogno del nostro pubblico, che sarebbe stato fondamentale. Inutile parlare però di certe cose. Sarebbe stato sicuramente diverso. La Spal non ha dimostrato fino in fondo il suo valore per una serie di motivazioni. Nel momento in cui dobbiamo chiudere la porta, ci impauriamo. Da una possibile vittoria con il Brescia ci siamo trovati a perdere in malo modo. Bisogna che ci prendiamo le nostre responsabilità e forse questo è mancato".