Deulofeu ignora il Barça: “Ci sono già stato due volte, non mi interessa più”. E punzecchia Guardiola: “Allenarsi con lui era terribile”

Deulofeu ignora il Barça: “Ci sono già stato due volte, non mi interessa più”. E punzecchia Guardiola: “Allenarsi con lui era terribile”

L’attaccante spagnolo ha trascinato il Watford con una strepitosa doppietta: la sua squadra sfiderà in finale di FA Cup il Manchester City di Pep Guardiola… un motivo in più per ripensare a ciò che è andato storto al Barça? Non esattamente…

di Redazione Il Posticipo

Gerard Deulofeu ha finalmente trovato il suo posto al sole? Climaticamente non si direbbe, l’Inghilterra non è di certo la sua Spagna… ma dal punto di vista calcistico l’attaccante sembra aver trovato la sua dimensione! La crescita dell’ex Milan e Barcellona si è vista soprattutto in termini realizzativi: nella sua precedente esperienza con l’Everton in Premier League non aveva lasciato il segno come sta facendo dal gennaio 2018 ad oggi con la maglia del Watford, trascinato in finale di FA Cup. Una rampa di lancio per tornare al Barça e riprovaci? Macché!

PADRE PEP – Esiste un momento per tutto… anche per la rivincita! Deulofeu lo ha aspettato a lungo ed è arrivato: lo spagnolo ha raccontato ai microfoni del “Larguero” di Cadena SER le emozioni provate dopo aver trascinato il Watford in finale di FA Cup, dove sfiderà il suo maestro Guardiola: “Sono felice. Col City dovremo soffrire, sarà una finale difficile, ma loro ci arriveranno stanchi perché stanno lottando anche in Premier League e Champions”. Però difficilmente Guardiola si farà sorprendere e Deulofeu lo sa bene: Quando ho parlato della sua aggressività, mi riferivo all’intensità che ci mette in ogni allenamento, lo vive in maniera diversa da tutti gli altri. Quello che ho vissuto con lui è stato terribile, però è stato un allenatore speciale. L’ho avuto poco, ma è stato l‘unico a spiegarmi quattro cose quando ero giovane. Tornare a giocare con lui? Sarebbe stupendo, ma è un’opzione molto difficile”.

RIVINCITA – Oggi Deulofeu sembra un giocatore consapevole della sua forza: a questo proposito lo spagnolo non ha nascosto una certa delusione per essere partito dalla panchina nella semifinale contro i Wolves: “Sapevo che su qualsiasi azione avrei potuto decidere la partita. Ero un po’ una mosca bianca per essere un sostituto, ma bisogna accettare le decisioni del mister”. Deulofeu ha parlato anche del suo grande rimpianto… il Barcellona! Ma oggi la stella spagnola sembra lontana dal suo passato e soprattutto ignora la possibilità di ritornarci: “Spina nel fianco? È acqua passata, ci sono già stato due volte e non ho intenzione di farlo una terza. È finita, tutto ha una fine”. Deulofeu conosce bene il Manchester United che affronterà i Blaugrana in Champions: “Ha molta fisicità, ma il Barça dominerà i quarti”. Una sfida senza storia? Nel calcio mai dire mai… come insegna la storia di Deulofeu!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy