Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Deschamps: “La Nations? Non mi lamento, troviamo avversari competitivi. Mbappé può vincere anche con il PSG”

Deschamps: “La Nations? Non mi lamento, troviamo avversari competitivi. Mbappé può vincere anche con il PSG” - immagine 1

Didier Deschamps ha aperto questo incontro con una conferenza stampa. Tanta carne al fuoco.

Redazione Il Posticipo

Ventitré giocatori sono già arrivati ​​a Clairefontaine per il raduno che vedrà la Francia impegnata a giocare quattro partite tra il 3 e il 13 giugno. Didier Deschamps ha aperto questo incontro con una conferenza stampa. Tanta carne al fuoco. Dalla finale di Champions alla permanenza di Mbappé. Le parole del CT sono riprese da Le Parisien.

NATIONS - Francia che deve difendere il titolo. Anche se la Nations non raccoglie tante simpatie fra gli allenatori. "A giugno siamo sempre di fronte allo stesso fenomeno: ci sarà una disparità a livello atletico e fisico, al di là dell'aspetto mentale. Alcuni non giocheranno da tre settimane. Altri saranno delusi da come è finita la stagione con il club mentre avremo anche chi sarà strafelice. Non è l'ideale ma è importante cementare il gruppo anche in ottica Mondiale. Avere quattro partite può permetterci di coinvolgere i giocatori. Ci sarà poco tempo di recupero tra le partite. Non possiamo promettere  miracoli sulla condizione fisica. Ma ci assicureremo di rimettere il gas nel motore. In ogni caso preferisco la Nations alle amichevoli, in primis perché è diventato sempre più difficile trovare avversari disponibili e poi perché si gioca contro avversari di livello. Alimenta l'interesse. È meglio sotto ogni punto di vista, soprattutto per quanto riguarda i giocatori. Non mi lamenterò".

CHAMPIONS - Inevitabile parlare della finale di Champions. "Non abbiamo organizzato niente di speciale. Lo guarderemo insieme. Ma ognuno farà quello che vuole. È l'ultima grande partita di ogni stagione. Alcuni già qui hanno già sperimentato queste partite. Presteremo attenzione a ciò che accade. Ovviamente, preferirei che Karim ci raggiungesse con la Champions. Per quanto riguarda il Pallone d'Oro, con tutto quello che ha già ottenuto in questa stagione, andrà per il verso giusto solo se vincerà.

MBAPPE' - La Francia si godrà Mbappé in nazionale e anche per i prossimi tre campionati. Un rinnovo turbolento, il suo. "Si è presto tutto il  tempo  necessario per pensare. Ovviamente che Kylian rimanga in Ligue 1 è un bene per il calcio francese e anche per l'appeal e l'importanza del campionato all'estero. È legato al suo club. Ha fornito le sue argomentazioni. Credo che tutto sommato sia un bene anche perché gli obiettivi del  PSG sono chiari. Vogliono diventare campioni d'Europa. In ogni caso parliamo ancora di un giovane giocatore, anche se ha fatto vedere tante cose. Forse un giorno vorrà andare all'estero".