Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Deschamps: “Europeo, un fallimento. Adesso no al PSG, magari tra un anno… Zidane? Se ne parla dal 2016”

MILAN, ITALY - OCTOBER 10: Didier Deschamps, Head Coach of France controls the ball during the UEFA Nations League 2021 Final match between Spain and France at San Siro Stadium on October 10, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Il tecnico della nazionale francese ha parlato di tutto, dalla delusione non smaltita per Euro2021 alla vittoria in Nations. E nel suo futuro non si vede ancora né sulla panchina del PSG né... sostituito da Zidane.

Redazione Il Posticipo

Didier Deschamps a tutto campo: in una intervista di due ore con RMC Sports il tecnico della nazionale francese ha parlato di tutto, dalla delusione non smaltita per Euro2021 alla vittoria in Nations. E nel suo futuro non si vede ancora né sulla panchina del PSG né... sostituito da Zidane.

BILANCIO - SI parte inevitabilmente dal bilancio: "Sarebbe difficile non essere contenti. Avevamo tre obiettivi. La qualificazione ai Mondiali, Euro 2021 e Nations League superando Belgio e Spagna che sono due ottime squadre. Non ne abbiamo raggiunto uno importante. Siamo stati eliminati prematuramente, è stato un fallimento e me ne sono pienamente assunto le responsabilità, anche se abbiamo avuto il tempo di assorbire la delusione. Con la Svizzera abbiamo pareggiato nei tempi regolamentari ma per me era già una sconfitta, siamo 3-1 all'81'. E poi dopo non è andata come doveva". Le tensioni hanno influito: "Fanno parte del gioco. Sono sempre esistite e quando il risultato è negativo si amplificano. Non crediate che sia stato tanto diverso durante il Mondiale 2018. Ma la vittoria fa dimenticare tutto. Non ho mai pensato di mollare dopo l'Euro. L'ho detto ai giocatori. Mi sarei dimesso se avessi avuto meno voglia".

FUTURO - Fino al 2022, Deschamps non si tocca, ma di rinnovo non se ne è parlato. E il CT non pensa a futuro diverso dalla panchina della nazionale francese. Quindi neanche al PSG. "Non sono disponibile, non sono nel mercato. Mi farete la domanda tra un anno. Non avrei problemi comunque. Conte è stato campione con la Juventus ed è stato con l'Inter". Si parla di un possibile arrivo di Zidane al suo posto in nazionale. "Se ne parla dal 2016 e dal 2018. Non ho nessun problema che venga citato, non mi toglie serenità. Ho preso il posto di Laurent Blanc, qualcuno prenderà il mio posto. Sarà Zizou o un altro. Non è che mi piaccia o no, le condizioni devono essere soddisfatte. Zizou ha un legame con la squadra francese. Se vuole e se ci sono le condizioni, tanto meglio. Non ho intenzione di commentare le parole del mio presidente ma ha anche detto che era inopportuno chiedere del mio futuro".