calcio

Deschamps dosa Pogba: “Non è ancora al meglio e solo giocando potrà migliorare”

(Getty Images)

Pogba è stato infortunato complessivamente per 69 giorni in stagione. Ora è in nazionale e il Ct Deschamps se lo coccola facendogli riprendere sempre più confidenza con il campo.

Redazione Il Posticipo

Ogni giocatore ha un proprio periodo buio. Lo sa bene Paul Pogba. Il centrocampista ex Juventus è reduce dal suo quarto stop stagionale. L'ultimo è stato un infortunio alla coscia dal quale è rientrato il 16 febbraio. E da inizio stagione è rimasto fuori dal campo complessivamente per 69 giorni. Il centrocampista dello United ha recuperato in tempo per la convocazione in nazionale del Ct Deschamps che se lo coccola. L'obiettivo è dosarlo, facendogli riprendere sempre più confidenza con il campo. Per lui è l'unico modo per farlo tornare in forma.

NON AL MEGLIO - Il Ct della nazionale campione del mondo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Kazakistan. Non esattamente un avversario insormontabile. Più faticoso smaltire il viaggio ed evitare rischi sul sintetico.  "Anche vincendo con l'Ucraina avremmo avuto lo stesso obbligo, affrontando un avversario che non ha nulla da perdere. Abbiamo l'obbligo di fare risultato e di gestire le forze. Credo sia impossibile fra giocare gli stessi undici tre volte in otto giorni. Ho bisogno di avere il feedback dei giocatori e anche quello dello staff medico. Paul non è ancora al meglio e questo è evidente. Ha giocato mezzora con l'Ucraina in un momento in cui tutta la squadra ha fatto fatica, ma quei 30 minuti gli hanno fatto bene". Anche contro il Milan, del resto, a 2 giorni dal rientro dopo l'ultimo infortunio, ha deciso la partita pur giocando fuori ruolo e, visto il passaggio del turno grazie al suo gol Solskjaer non può di certo lamentarsi.

 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

CRESCERÀ - Deschamps, spiega che il giocatore non è in crisi. "Ha solo bisogno di rimettere minuti nelle gambe. Come tutti i calciatori che tornano da un infortunio, ci vorrà del tempo. Giocando la sua condizione fisica crescerà". L'importante è che sia decisivo. Come sempre. Nonostante abbia saltato 14 partite stagionali per infortunio, il rendimento del francese è di tutto rispetto: 5 gol e 3 assist.  Tempo al tempo, dunque, in modo da non forzare e restituire allo United un giocatore in forma. Evitando così anche casi diplomatici.

Potresti esserti perso