calcio

Derby di Torino: una mole di ricordi, fra corna, buche, tradimenti familiari e risse…

Redazione Il Posticipo

La bestia nera del Torino assume i contorni inaspettati di Ian Rush. Per il gallese, un solo anno in bianconero con risultati deludentissimi. Mai legato con la città e l’ambiente, ma in grado comunque di essere uomo derby sia in campionato che nello spareggio per l’accesso in Coppa UEFA. Due reti in tre partite ai granata. Vinse il derby del 1 maggio ’88 segnando in zona Cesarini, e nello spareggio di fine campionato realizzò, ai calci di rigore, il penalty decisivo per l’accesso all’Europa.

Potresti esserti perso