calcio

Derby di Milano, meglio lepri che cacciatori: chi insegue vince solo una volta su quattro

La stracittadina milanese è "fedele" ai valori della classifica. Solo nel 27% dei casi chi era davanti ha ceduto il derby alla sfavorita. Lo sa bene Gigio Donnarumma che ha vinto il suo primo e unico derby da inseguitore e poi...basta.

Redazione Il Posticipo

Gigio Donnarumma, un predestinato. Il portiere rossonero ha due piccoli record: ha vinto il primo derby giocato da rossonero per 3-0 ed è anche l'ultima volta in cui i rossoneri, indietro in classifica, sono riusciti a sovvertire il pronostico. Otto stracittadine dopo, il portiere, ormai divenuto adulto, leader e simbolo della squadra di Pioli, cerca di vincere la sua seconda sfida contro i cugini. Anche se la storia insegna che a Milano è meglio essere lepri piuttosto che cacciatori quando si gioca il derby. Chi è indietro in classifica, infatti, vince solo una volta su quattro.

Potresti esserti perso