calcio

Derby di Manchester troppo…amichevole, Keane è furioso: “Solo due ammoniti, mai visti così tanti abbracci a fine partita…”

(Photo by Stu Forster/Getty Images)

La stracittadina di Manchester numero 182 fa inserire negli annali uno 0-0 che forse avrebbe addormentato anche un eventuale pubblico pagante. Risultato che sta benissimo a tutti e due gli allenatori, un po' meno a una vecchia gloria dello United....

Redazione Il Posticipo

Succede che un derby sia inferiore alle aspettative, sia per risultato che per prestazioni in campo. Del resto a volte la paura di perdere è più forte della voglia di vincere e neanche l'idea di giocare contro i rivali cittadini è in grado di far superare il terrore della sconfitta alle squadre in campo. La stracittadina di Manchester numero 182, la prima della storia giocata senza pubblico, fa dunque inserire negli annali il cinquantatreesimo pareggio, uno 0-0 che forse avrebbe addormentato anche un eventuale pubblico pagante. Risultato che sta benissimo a tutti e due gli allenatori, un po' meno a una vecchia gloria dello United che ormai le partite le vede dagli studi televisivi.

AGGRESSIVITÁ - Roy Keane, opinionista di SkySports, è uno che il derby lo ha sempre sentito parecchio. Al riguardo basterebbe ricordare la sua personalissima guerra con Alf-Inge Haaland, il papà del centravanti del Borussia Dortmund, quando il norvegese vestiva la maglia del City. Scontri così duri che prima l'irlandese ci ha rimesso il crociato e poi lo scandinavo direttamente la carriera dopo un'entrata assassina del centrocampista dello United. Normale dunque che Keane abbia standard abbastanza alti per quello che riguarda l'aggressività che bisognerebbe mettere in campo durante un match del genere. E l'irlandese non è per niente felice, anche perchè, almeno per i suoi gusti, c'è stata...un po' troppa amicizia da parte dei calciatori sul prato di Old Trafford.

 (Photo by Michael Regan/Getty Images)

ABBRACCI - "Guardavo entrambe le squadre verso la fine della partita, con tutta la qualità che avevano in campo, e mi chiedevo: ma hanno davvero voglia di vincere una partita di calcio? Abbiamo avuto solo due ammoniti in un derby, non ho mai visto così tanti abbracci e tante chiacchiere dopo una partita. E parliamo di un derby. Quindi sono un po' confuso, ma anche frustrato, perchè partite così devi andare a vincere. Il calcio è trovare un modo per vincere una partita". In effetti, tabellino alla mano, il primo giallo arriva al minuto 79 per Maguire e il secondo a tre giri di lancetta dal termine a Fernandinho. Partita molto corretta o soltanto poca voglia di surclassare l'avversario? Keane ha detto la sua. E come sempre, largo alle polemiche...