Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Derby di Madrid, Koeman…tifa Real: “Sarebbe importante che perdesse punti chi sta davanti”

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Il Barça sarà spettatore più che interessato della stracittadina della capitale. E, Ronald Koeman, che intanto prepara il match contro l'Osasuna di sabato sera, ha già una mezza idea di chi tiferanno i suoi. Ma non fategli domande sul nuovo...

Redazione Il Posticipo

Diversamente da quanto poteva sembrare qualche settimana fa, la Liga è viva e vegeta. L'Atletico Madrid ha iniziato benissimo e ha sfruttato un avvio balbettante di Real e Barcellona, ma poi di recente ha frenato e le altre due big si sono riavvicinate (anche se i Colchoneros hanno una partita in meno delle altre). Cinque punti comunque sono parecchi per il Barça, che sarà spettatore più che interessato della stracittadina della capitale. E come riporta Mundo Deportivo, Ronald Koeman, che presenta il match contro l'Osasuna di sabato sera, ha già una mezza idea di chi tiferanno i suoi.

DERBY - Una volta, ovviamente, che la pratica a Pamplona sarà archiviata, perchè l'Osasuna a casa sua è sempre un cliente poco raccomandabile. Dunque, prima fare il proprio compito e poi...tifare Real Madrid.“È una partita molto importante perchè sappiamo che domenica c'è Atletico-Real e una delle due perderà punti o addirittura lo faranno entrambe. Ecco perchè è importante vincere domani con un avversario che in casa sua è molto forte. Dobbiamo essere preparati, perchè la cosa più importante è la nostra partita. Non bisogna dimenticare che dobbiamo prima vincere noi. E poi la cosa più importante sarebbe che a perdere punti sia la squadra che sta davanti...". Quindi, tra le due, meglio che freni l'Atletico. Ma visto che le elezioni si avvicinano, c'è anche modo di parlare del futuro.

 (Photo by David Ramos/Getty Images)

ELEZIONI - Font, uno dei candidati, ha già detto che in caso di elezione vuole portare Xavi al posto di Koeman. Ma questa storia a Rambo sembra interessare poco. "È un qualcosa che non è nelle mie mani e io ho un altro anno di contratto, dovrà decidere il presidente al riguardo. Alla stampa interessa mettere in mezzo nomi di allenatori per creare polemica, ma l'importante è che non dia fastidio a me. Io sto tranquillo e penso al mio lavoro, non mi interessa il resto, non mi dà fastidio che si faccia il nome di Xavi o di altri. Quello che decide è il nuovo presidente, sono stanco di rispondere a questo tipo di domande. Ovviamente sono felice che a breve avremo un un nuovo presidente, perchè così potremo parlare del mio futuro e di quello della mia squadra. Le frasi e le promesse sono fatte per guadagnare voti ed è normale che sia così. Non conosco personalmente i candidati, li ho solamente salutati l'altro giorno, e non ho una preferenza. I voti sono dei soci e lo decideranno loro chi sarà il presidente". E poi il presidente deciderà che fare con Koeman...

Potresti esserti perso